Questo sito contribuisce all'audience de

Si inizia con la 100 Miglia di Montecristo, Trofeo Pelagos, sabato 21 maggio. Una media altura che quest’anno vede il partenariato Pelagos di Italia, Francia e Principato di Monaco con cinque comuni rappresentati, tra i quali anche Pisa con Matitù, il Solaris 48 di Giovanni Manni dello Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa. Trentasette le imbarcazioni al via, regata veloce fino al ritorno verso l’Elba quando il vento finisce mettendo in difficoltà tutti gli equipaggi. Unico ad arrivare molto presto è Vento di Sardegna, un Open 50 di oltre 15 metri, di Andrea Mura che rappresenta il Comune di Olbia. L’arrivo di Vento di Sardegna rimette in gioco tutti e, finalmente arriva un leggero vento da nord, ne approfittano in pochi e tra questi Matitù che riesce a tagliare il traguardo preceduta da Jecalu di Antonio Romeo e Joy di Ludovico Bussolati. Il resto della flotta va fuori tempo massimo e non riesce a classificarsi. Matitù vince nella sua categoria e porta sul podio il Comune di Pisa.

Matitù in azione

In contemporanea a Punta Ala si svolge la Grand Soleil Cup (20-22 maggio) che riunisce le imbarcazioni costruite dal Cantiere del Pardo. Paolissima, Grand Soleil 56 di Gianluca Poli e Nessuno (GS 46) di Andrea Pacinotti sono le barche targate Ycrmp che partecipano a questa tre giorni di regate. Quarantatre imbarcazioni in mare e vince proprio Paolissima sia nella propria classe (A) che nella classifica Overall grazie a tre primi posti. Nessuno, di Pacinotti, si classifica al quinto posto assoluto e terzo in classe B. Ancora una bella soddisfazione per questi armatori pisani e il loro Club.

E domenica 23 maggio davanti a Marina di Pisa la locale sezione della Lega Navale Italiana organizzava una simpatica competizione: Vire-vire, una veleggiata per tutti, senza una vera e propria partenza, ma ciascuno parte quando pensa che le condizioni di vento siano più adatte per fare un giro veloce e che sta incontrando i favori di molti appassionati. Quarto posto per Scamperix di Ferruccio Scalari, per scaldare i motori prima della 151Miglia-Trofeo Cetilar del prossimo 2 giugno. In mare assieme Scamperix anche Pierrot Lunaire di Enrico Scaramelli e Vavia di Giovanni Mancini altre colonne portanti dello Ycrmp.

Andrea Bartelloni

 

Foto in alto: Paolissima all’arrivo

Write A Comment