Questo sito contribuisce all'audience de

Maurizio Ficeli

Una buona notizia riguardante il miglioramento della qualità urbana della città di Pisa in questo inizio di 2022. Sono iniziati i lavori di sbancamento dell’area prospiciente le mura urbane lato via Cesare Battisti, con la demolizione di un vecchio muro di cinta. Lavori che porteranno alla riqualificazione ambientale dell’area compresa fra via Nino Bixio e via Cesare Battisti.

Come documentato dalle foto è in azione una ruspa e si vede l’accumulo di macerie derivanti dal manufatto murario demolito. L’impresa appaltatrice dei lavori è la ditta Panza srl di Capannori (Lucca). L’importo dei lavori è suddiviso in due tranche: primo lotto di intervento euro 807.402,66 mentre il secondo lotto di euro 158.543,10 per un importo complessivo finanziato di euro 1.320.000.

Un intervento che crea una svolta importante per un’area storica e bellissima della nostra città che potrà ritornare, una volta conclusi i lavori, alla piena fruizione di cittadini e turisti dopo anni di triste abbandono e degrado. Questa porzione di territorio è stata per tanti anni capolinea dei pullman che portavano i pisani al mare, oltre che a Pontedera e nei paesi interni della provincia. Una volta costruita la “Sesta Porta” e trasferito lì il capolinea degli autobus, l’area in questione era finita nel più totale degrado.

Con questi lavori finalmente l’area prenderà una nuova vita. Si prevede, complessivamente, la riqualificazione ambientale della zona compresa fra via Battisti e via Nino Bixio, una porzione di circa 19mila metri quadri. L’opera fa parte del progetto “Binario 14” finanziata con i fondi del Bando Periferie per 1.214.400 euro, una parte a carico dello Stato, l’altra del Comune di Pisa. I lavori andranno avanti per circa circa otto mesi.

Write A Comment