Questo sito contribuisce all'audience de

Un uomo di 44 anni è stato ucciso a coltellate nella sua abitazione. La vittima, Mirko Congera, viveva con la compagna a Prato in un’abitazione all’interno di una corte in via Firenze (vedi foto). Anche la donna è rimasta ferita. È stata lei, Daniela Gioitta (44 anni) a fare il nome dell’aggressore, un 43enne amico della coppia. L’allarme è stato dato dai vicini di casa, preoccupati per le urla che avevano sentito. I carabinieri hanno fermato il presunto responsabile dell’omicidio: indossava vestiti ancora insanguinati. Ad aprire la porta dell’abitazione sarebbe stato lo stesso Congera. La sua compagna ora è ricoverata all’ospedale Santo Stefano di Prato.

Cosa è successo?

La lite, degenerata in aggressione mortale, è scoppiata intorno alla mezzanotte di lunedì sera nella casa dove viveva la coppia, vicinissima al circolo “I Risorti”.  La coltellata alla gola di Congera purtroppo è stata fatale. La sua compagna, anche se ferita gravemente, non è in pericolo di vita. Nel soggiorno dell’abitazione, in un lago di sangue, soccorritori e forze dell’ordine hanno trovato il corpo ormai senza vita del 44enne. L’arma del delitto, trovata sul posto, è un coltello da cucina. Gli inquirenti sono a lavoro per scoprire il movente dell’omicidio. L’uomo fermato ha alcuni precedenti per furto.

 

Foto: Notiziediprato.it

 

 

 

Write A Comment