Questo sito contribuisce all'audience de

Luca Bocci

Alcune volte le domande più semplici sono quelle più complicate di tutte. Quando i foresti ci chiedono cosa visitare quando vengono in Italia, non sappiamo che pesci prendere. Stesso capita con domande più specifiche, come quella che ci ha posto qualche giorno fa un’ascoltatrice della versione inglese del nostro podcast: “Perché dovrei spendere più di 30 minuti a Pisa?”. Molti turisti vengono qui, fanno un giro in Piazza dei Miracoli e corrono via verso la prossima destinazione. Hai visto la Torre, ti sei fatto una foto da postare online ma vorresti fare qualcosa di diverso da quello che hanno fatto prima di te millemila milioni di persone? Nessun problema, What’s Up Tuscany è qui apposta!

Questa settimana vi accompagneremo in un breve viaggio tra le bellezze di Pisa che non puoi assolutamente perdere. Seguiteci mentre esploreremo gli affascinanti misteri del Duomo, dai marchi lasciati dal furibondo Diavolo alle tante altre stranezze di questa cattedrale costruita con materiali rubacchiati a giro per il Mediterraneo. La prossima fermata è giusto fuori città, dove 2000 anni fa le navi attraccavano al porto pisano. A sentire gli esperti è proprio nell’antica basilica di San Piero a Grado che si tenne la prima messa in Europa, tenuta da quel Pietro che sarebbe diventato il primo vescovo di Roma. ASCOLTA LA STORIA

Ultime due fermate in centro, dove si trovano gli altri due campanili pendenti di Pisa. Una è vicina a Piazza dei Miracoli ed ha un affascinante mistero matematico scoperto recentemente. L’altra, invece, è la pecora nera della famiglia: bruttarella ma ancora più inclinata delle altre. Storta, sì, ma parecchio resistente, almeno a giudicare dalla serie di disastri a cui è riuscita a sopravvivere in passato.

Seguiteci nel nostro tour tra i posti più curiosi che non potete mancare la prossima volta che passerete da Pisa. Fateci sapere se questo tipo di episodio vi piace. Ci potete contattare mandandoci un messaggio sui nostri profili social o una normale email – ogni feedback, anche il più cattivello, è sempre il benvenuto!

Email: podcast@larno.it
Facebook: https://www.facebook.com/larno.it
Twitter: @arno_it / @WhatsupTuscany

TI È PIACIUTA QUESTA PUNTATA? FALLA CONOSCERE AI TUOI AMICI
CI PUOI TROVARE SULLE PRINCIPALI PIATTAFORME DI PODCAST, CERCA “WHAT’S UP TUSCANY”

Write A Comment