Questo sito contribuisce all'audience de

Simone Inzaghi ha dovuto faticare sette camicie per domare l’Empoli che, a pochi minuti dal 90°, stava vincendo 2-1. Dopo aver messo in campo una sorta di squadra B, per avere la meglio il tecnico dell’Inter ha dovuto far entrare tutti i propri big. E alla fine è stato il redivivo Sensi, con la valigia già in mano (destinazione Sampdoria) a risolvere i guai mettendo in cassaforte il passaggio ai quarti di finale di Coppa Italia. Finisce 3-2 una partita divertente e ricca di colpi di scena. Gran bella prova dei toscani, fermatisi a un soffio dall’impresa.

L’Inter passa in vantaggio con un perentorio stacco di testa di Sanchez, il più piccolo tra i nerazzurri, entrato in campo per sostituire lo sfortunato Correa dopo pochissimi minuti di gioco. Nel primo tempo i padroni di casa hanno due belle occasioni, prima con Dumfries e poi con Lautaro. Nella ripresa la musica cambia: l’Inter rallenta il ritmo e l’Empoli, inserendo alcuni titolari lasciati fuori (come Bajrami), comincia a fare male. È proprio il giocatore albanese a trovare subito il pareggio, con un bel mancino sul primo palo, chiudendo un veloce contropiede.

I campioni d’Italia sbandano e Inzaghi mischia le carte calando i primi big: Barella, Calhanoglu e Perisic. È l’Empoli, però, a riportarsi avanti grazie a un colpo di testa di Cutrone: il pallone finisce sulla traversa, sbatte sulla schiena di Radu ed entra in porta lasciando attoniti i pochissimi tifosi nerazzurri presenti a San Siro.

Reazione rabbiosa dell’Inter, con il gol del pari che arriva, però, solo all’ultimo tuffo, grazie a una prodezza di Ranocchia: il difensore segna con una spettacolare mezza rovesciata dal centro dell’area. La partita prosegue ai supplementari e l’Inter la spunta grazie a Sensi, con un gran destro dal limite, su assist di Sanchez, che non lascia scampo a Furlan.

A fine gara il mister dell’Empoli, Aurelio Andreazzoli, ha così commentato la prova, con un ricordo amaro di qualche anno fa: “L’ultima volta che siamo venuti qui D’Ambrosio ha fatto un salvataggio sulla linea che ci è costato la retrocessione in Serie B. All’andata in campionato ci ha fatto gol D’Ambrosio e Dimarco. Oggi Ranocchia ha fatto un gol da prima pagina dell’album Figurine Panini. Non siamo stati fortunati, assolutamente, questa sera a San Siro”.

Foto: Fotogramma (ilGiornale.it)

Write A Comment