Questo sito contribuisce all'audience de

Importante riconoscimento per il professor Luca Morelli, associato di Chirurgia generale dell’Università di Pisa nonché chirurgo all’Azienda ospedaliero-universitaria pisana: è stato ammesso a far parte dell’Academy of Master Surgeon Educators™ (Accademia dei Maestri di Chirurgia) dell’American College of Surgeons (Acs), durante la quarta cerimonia di investitura tenutasi lo scorso 15 ottobre.

Ad oggi sono solo tre gli italiani chiamati a far parte di questo esclusivo circolo la cui fondazione risale al 2018. I nomi dei nuovi membri 2021 saranno annunciati durante la convocazione annuale del 24 ottobre, che precede l’apertura del congresso annuale dell’American College of Surgeons. In totale i membri dell’Accademia sono 306.

Sviluppata dalla Acs Division of Education l’Accademia seleziona gli educatori che hanno dedicato la loro carriera alla formazione di altri chirurghi e che si sono distinti proprio in questo ambito. La “mission” è far progredire la scienza e la pratica dell’istruzione in tutte le specialità chirurgiche, promuovendo i più alti risultati.

Far parte dell’Accademia comporta l’obbligo per tutti i suoi membri: identificare, riconoscere e reclutare innovatori e leader di pensiero che facciano progredire l’educazione chirurgica, tradurre l’innovazione in azioni, offrire tutoraggio ai chirurghi educatori, favorire lo scambio di idee creative, diffondere i progressi nella formazione chirurgica e avere un impatto positivo sulla qualità delle cure e sulla sicurezza del paziente. In altre parole, fare squadra e far progredire lo sviluppo scientifico e medico, nell’interesse di tutti.

Molto felice il professor Luca Morelli: “Accolgo questa nomina con grande orgoglio – dichiara – perché è un riconoscimento non solo a me in quanto professionista ma alla scuola di chirurgia generale da cui provengo, come tanti altri colleghi e, soprattutto, è un premio al lavoro di squadra perché, così come il successo di un atto chirurgico, anche la formazione dei più giovani è fortemente legata alla professionalità di tutta l’équipe e di tutti gli specialisti che entrano in sala operatoria. È quindi un grande risultato per l’Università e l’Ospedale che continuano ad offrire gli strumenti per la crescita dei professionisti sia dal punto di vista della ricerca sia da quello dell’assistenza”.

Ajit K. Sachdeva, direttore dell’Acs Division of Education e co-presidente del Comitato direttivo sottolinea che “questa accademia di eminenti educatori di chirurghi ha dato un contributo fondamentale all’educazione chirurgica e sta introducendo molte trasformazioni nell’istruzione e nella formazione, che dureranno nel futuro. Durante la pandemia da Covid-19, ha affrontato una miriade di sfide e opportunità nella formazione della specializzazione chirurgica e ha apportato contributi notevoli che sono stati ampiamente riconosciuti”.

Write A Comment