Questo sito contribuisce all'audience de

Per una settimana in 41 ristoranti di New York verranno presentate bottiglie di Brunello di Montalcino di annate importanti, con menu degustazione abbinati. È la “Settimana del Brunello” (Brunello Week), evento che animerà alcuni dei più importanti ristoranti della Grande Mela dal 14 al 20 giugno. La settimana newyorchese dedicata al re dei vini italiani rientra nelle iniziative di “Finally Brunello”, il progetto di promozione organizzato dal Consorzio del vino Brunello di Montalcino per supportare, proprio a New York, la ripresa della domanda nella ristorazione, uno dei settori più colpiti (anche negli Stati Uniti) dalle chiusure imposte dalla pandemia.

In attesa di poter tornare ad assaporarlo in Toscana gli amanti del Brunello potranno così concedersi una tappa a New York, dove il vino toscano sarà protagonista insieme a diverse altre eccellenze del territorio. “Grazie al Consorzio del Vino Brunello di Montalcino – si legge sulla rivista Forbes – che rappresenta i produttori di vino e promuove il cibo (zafferano, miele, tartufo bianco e molto altro), la storia (l’architettura medievale è meravigliosa) e la cultura che sono così profondamente legati alla regione, il Brunello di Montalcino sta arrivando a New York. Dal 14 al 20 giugno, la Brunello Week metterà in evidenza i vini di 56 produttori di Brunello e Rosso di Montalcino”.

Brunello protagonista all’Opera Wine

All’Opera Wine 10th year anniversary di Wine Spectator, evento internazionale e unica degustazione firmata dalla celebre rivista americana fuori dagli Usa in programma il prossimo 19 giugno a Verona, il Brunello di Montalcino sarà la denominazione più rappresentata con ben 17 etichette presenti, con annate molto importanti, tutte a cinque stelle: 1990, 2006, 2007, 2010, 2012 e 2016, l’ultima uscita sul mercato. “È un segno evidente di quanto gli Usa, per noi mercato di riferimento, abbiano sempre apprezzato e premiato la nostra denominazione – sottolinea il presidente del Consorzio del vino Brunello di Montalcino, Fabrizio Bindocci – è importante tenere sempre alto il focus sul nostro territorio e un evento del genere, così prestigioso, fa sì che questo avvenga. OperaWine è anche un segnale verso il mondo. Un messaggio di ripartenza con una manifestazione che dimostra l’importanza dell’Italia e dei suoi vini”.

 

Foto: Consorzio Brunello di Montalcino

Write A Comment