Questo sito contribuisce all'audience de

Il campionato è appena finito che già si infiamma il calciomercato. Si parte, ovviamente, con le panchine. Su quella della Fiorentina siederà Gattuso. La società viola ha bruciato la concorrenza della Lazio. “Sono molto felice di poter annunciare a tutto il popolo viola che Gennaro Gattuso sarà il prossimo allenatore della Fiorentina – dichiara il patron Rocco Commisso -. Sono convinto che Gattuso, tecnico giovane, ma già con una grande esperienza, ci aiuterà nella nostra crescita e che la sua storia professionale e umana rappresentino per il club una garanzia importante di determinazione, competenza e voglia di vincere. Ci tengo a ringraziare anche la dirigenza per il loro lavoro di squadra e l’impegno profuso che hanno permesso, a soli pochi giorni dalla fine della stagione, di riuscire a portare avanti e concludere una trattativa così importante per il futuro del nostro Club”.

Grande carriera da calciatore quella di Gattuso, che con le maglie del Milan e della Nazionale praticamente ha vinto tutto. L’avventura in panchina inizia nel 2013 in Svizzera, alla guida del Sion. Poi arrivano il Palermo, l’Ofi Creta e il Pisa, che porta in Serie B vincendo un bello spareggio con il Foggia. L’anno dopo fa i miracoli, tenendo unita la squadra nerazzurra in gravissima crisi societaria, fino all’acquisto da parte di Corrado e soci. Ma non riesce a salvare la categoria.

Se ne va al Milan per allenare la Primavera, ma dopo pochi mesi, nel novembre 2017, passa alla prima squadra, prendendo il posto di Montella: raggiunge il sesto posto e l’anno successivo il quinto, mancando di un solo punto l’accesso alla Champions. Dal dicembre 2019 guida il Napoli, dove viene chiamato a prendere il posto di Ancelotti. Conquista una Coppa Italia e chiude al quinto posto l’attuale stagione, con una mancata qualificazione alla Champions che ha profondamente deluso i tifosi e anche il presidente De Laurentiis.

Foto: Fabrizio Corradetti / LaPresse (ilGiornale.it)

Write A Comment