Questo sito contribuisce all'audience de

L’hanno voluto il Comune di Firenze e la Fondazione “Cure2children”. Stiamo parlando del bel murale dedicato alla memoria dell’indimenticato capitano della Fiorentina, Davide Astori, scomparso il 4 marzo 2018 ad Udine. All’inaugurazione hanno preso parte il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, il sindaco di Firenze Dario Nardella, accompagnato dall’assessore allo sport Cosimo Guccione, la famiglia di Davide rappresentata dai genitori e dai fratelli Marco e Bruno, il tecnico del Milan ed allenatore di Astori alla Fiorentina, Stefano Pioli, il team manager della Sampdoria, Alberto Marangon, il club manager viola Giancarlo Antognoni, gli ex compagni di squadra Borja Valero, Marco Benassi e Manuel Pasqual, e la presidente della Fondazione “Cure2Children Onlus”, Cristina Cianchi.

“Un murale affinché il suo ricordo non rimanga in un campo da calcio ma tra le persone”, ha spiegato l’autore dell’opera, Giulio Rosk. Nel murale giganteggia un Astori sorridente, con la maglia viola, il suo numero 13, la fascia del capitano “DA13”, raffigurante i colori dei quattro quartieri del Calcio Storico fiorentino e il bellissimo messaggio che Davide ha lasciato a tutti noi: “Ogni bambino ha il diritto di giocare la sua partita”.

Sulla sua pagina Facebook l’autore si dice “orgoglioso di aver realizzato quest’opera a Firenze per un grande uomo. Che il ricordo di Davide possa rimanere per sempre!”.

Il progetto del murale è stato reso possibile grazie alle donazioni per la campagna di crowdfunding partita lo scorso 30 marzo. L’obiettivo di 30.000 euro è stato superato ma la raccolta fondi resterà aperta fino a lunedì 31 maggio (https://www.gofundme.com/f/muraleastori) per raccogliere altro denaro da destinare esclusivamente al progetto di Cure2Children, intitolato alla memoria di Davide Astori, che da oltre 12 anni cura i bambini affetti da tumori e gravi malattie ematologiche in alcuni Paesi in via di sviluppo.

Foto: Dario Nardella (Facebook)

Write A Comment