Questo sito contribuisce all'audience de

Ilaria Clara Urciuoli

Una coppia di amiche ma soprattutto due studiose dinamiche con una solida esperienza: con queste parole il direttore degli Uffizi Eike Schmidt dà il benvenuto a Vanessa Gavioli e Elena Marconi, le due storiche dell’arte approdate a Palazzo Pitti in veste di guide della GAM, la prestigiosa Galleria di Arte Moderna di Firenze dove si trovano rappresentate le più importanti correnti artistiche italiane del Diciannovesimo e dei primi anni del Ventesimo secolo. È proprio alla Galleria fino a poco fa diretta da Simonella Condemi (che da ottobre è membro della Commissione Acquisti dello stesso museo) che si trovano molti dei dipinti più significativi della pittura dei Macchiaioli rappresentati da Signorini, Lega, Fattori, Boldrini e tanti altri capolavori firmati da Bezzuoli, Hayez, Pissarro, Medardo Rosso, Plinio Nomellini e Galileo Chini.

Le due studiose, autrici di diverse pubblicazioni, sono specializzate nell’arte dell’Otto e Novecento: in particolare Vanessa Gavioli si è laureata con una tesi dedicata alla pittura post-macchiaiola e ha conseguito il dottorato con un lavoro sull’opera di Mario Tinti, critico d’arte vissuto a cavallo tra Otto e Novecento, mentre Elena Marconi, laureatasi sullo scultore fiorentino del XIX secolo Pio Fedi, ha ottenuto il dottorato con uno studio su un altro scultore fiorentino dello stesso periodo, Luigi Pampaloni.

Ad attenderle l’allestimento di quattro nuove sale, attualmente chiuse al pubblico, con i lavori dello scultore siciliano Domenico Trentacoste (1859 –1933) e la sistemazione della raccolta recentemente donata dallo storico dell’arte Carlo Del Bravo. Oltre queste attività “straordinarie” a loro spetterà il compito di valorizzare le collezioni e lo spazio da loro gestito anche attraverso esposizioni e iniziative scientifiche alle quali le due storiche non sono nuove. Nel settembre 2019 in occasione dei 200 anni del Consolato Generale Americano nel capoluogo infatti hanno organizzato il convegno internazionale “Gli Usa e Firenze 1815- 1915”, tenuto agli Uffizi, dove si terrà anche nel corso di questo anno la mostra monografica da loro curata su Bezzuoli.

Ad entrambe un sentito augurio di buon lavoro, per favorire un’arte sempre più diffusa, sempre più vissuta e vicina.

Ilaria Clara Urciuoli

 

 

Write A Comment