Questo sito contribuisce all'audience de

Nella puntata di oggi cerchiamo di spiegare meglio le ragioni alla base delle vibranti proteste di molti commercianti che stanno avvenendo in questi giorni nelle nostre città. Ne abbiamo parlato con Federica Grassini, presidente di Confcommercio Pisa e vice-presidente nazionale di Federmoda, che ci ha dipinto un ritratto della categoria poco rassicurante. L’escalation delle proteste era inevitabile, visto che tutte le proposte ragionevoli portate avanti dalla categoria nei mesi scorsi sono rimaste lettera morta. ASCOLTA LA STORIA

Con molte imprese costrette a lottare ogni giorno per evitare di abbassare per sempre le serrande, la categoria si è stufata dell’incertezza, delle chiusure all’ultimo secondo e richiede una data certa per una riapertura vera, oltre alla logica dei colori. Altrimenti i negozianti hanno annunciato che apriranno comunque a partire dal 1° maggio, per tornare a lavorare, produrre ricchezza e lavoro. Una conversazione schietta che fornisce molti spunti di riflessione, che vi invitiamo a condividere sui nostri profili social:
Facebook: https://www.facebook.com/larno.it
Twitter: @WhatsupTuscany

Write A Comment