Questo sito contribuisce all'audience de

I soci pubblici di Toscana Aeroporti Spa (TA) hanno chiesto ed ottenuto di posticipare la formalizzazione dei nominativi dei candidati da inserire nella lista dell’azionariato di minoranza, per l’elezione, nell’Assemblea societaria riconvocata il 18 Maggio, del nuovo Consiglio di Amministrazione (CdA). La Regione Toscana detiene il 5,03% di azioni di TA e capeggerà tale lista. Chiediamo al Governatore Giani, di cui conosciamo la posizione pro Peretola, di non nominare un rappresentante del territorio metropolitano fiorentino, ma di ricordarsi che rappresenta tutti i toscani e soprattutto che l’ex presidente Rossi ha indebolito la rappresentatività dell’ex SAT, nel Polo aeroportuale toscano, vendendo l’11,4% delle sue azioni. Si dimostri super-partes ed individui una persona competente ed a conoscenza delle esigenze dell’intera area vasta costiera, il cui sviluppo è legato a doppio filo a quello del Galilei. Ricordiamo che la Provincia di Livorno detiene tuttora una quota azionaria di TA, per cui sarebbe utile coinvolgerla per recuperare il gap accumulato, nel quinquennio passato, dall’economia costiera, rispetto allo sviluppo dell’area fiorentina, gap coincidente con la stasi del Galilei, a fronte del costante sviluppo del Vespucci.

Nel contempo invitiamo i soci pubblici pisani, Comune (4,48 %), Camera di Commercio (CCIAA / 4,17%) e Provincia (4,91%), a concordare dei nominativi, che siano fattivamente espressione del territorio pisano, per rappresentarne le esigenze territoriali. Anzi, il Comune avrebbe l’occasione di esser nuovamente rappresentato nel CdA, dopo l’assenza dell’ultimo triennio e dopo la decisione unilaterale del ceo di CAI, successivamente ratificata dal CdA di TA, di interrompere i rapporti col Consiglio Comunale pisano, nominando ora un consigliere comunale, magari un membro della Commissione di Garanzia, che così non avrebbe più la necessità di convocare in audizione i soci pubblici di TA, per venire a conoscenza delle vicende aeroportuali. Le due proposte ben si sposano con le recenti dichiarazioni rilasciate dai sindaci dell’area costiera e tradurrebbero in fatti le sinergie proclamate, per la realizzazione di un effettivo sviluppo infrastrutturale costiero e del Galilei.

Associazione degli Amici di Pisa
Comitato Piccoli Azionisti Toscana Aeroporti
Associazione Ponte di Mezzo
Associazione Compagnia di Calci
Associazione delle Colline Pisane
Il Movimento OPI

Write A Comment