Questo sito contribuisce all'audience de

Non è la prima volta che l’inviato di Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti, a bordo della sua immancabile mountain bike sfida gli spacciatori che si aggirano impunemente nelle strade delle nostre città, facendo affari come se nulla fosse. Spesso le reazioni contro di lui, da parte dei pusher, non sono delle migliori, ma fa parte del gioco: Brumotti va avanti e cerca di sensibilizzare tutti, cittadini e istituzioni, per riappropriarsi delle città, allontanando chi vende droga. In uno degli ultimi servizi Brumotti per due volte è andato a Pisa, a due passi dalla stazione ferroviaria, luogo “ripulito” dall’attuale giunta di centrodestra, ma in cui continuano a bazzicare, notte e giorno, i soliti spacciatori, ben organizzati e sempre in grado di vendere droga di ogni tipo a chi la cerca.

Durante l’ultimo servizio, trasmesso in prima serata dal tg satirico di Canale 5, Brumotti si è scontrato verbalmente con alcune persone, una delle quali ha mimato verso di lui il gesto della pistola che spara. Non sono mancate le offese e le minacce da parte di chi, evidentemente, si è sentito minacciato nella propria “attività commerciale”.  A un certo punto, nella notte, spunta una pattuglia della Polizia Municipale che si avvicina a Brumotti e a un giovane con cui era nato un acceso diverbio. Inspiegabilmente i vigili urbani in servizio hanno alzato il finestrino e si sono allontanati (GUARDA IL SERVIZIO DI STRISCIA LA NOTIZIA)

Il sindaco Michele Conti (Lega) non l’ha presa bene e su Facebook si è sfogato in questo modo: Stamattina, appena arrivato in ufficio, ho convocato il Comandante della Polizia Municipale in merito all’episodio degli agenti in servizio ripresi da Striscia la Notizia andato in onda … per avere chiarimenti sull’accaduto. Non posso tollerare che dopo tutti gli sforzi fatti, le risorse impiegate in termini di personale e di dotazioni strumentali per la Polizia Municipale, l’immagine della nostra città sia compromessa da comportamenti che a prima vista appaiono negligenti o inopportuni. Anche a tutela di tutti gli agenti della PM che quotidianamente fanno il proprio dovere con serietà. Lo spaccio e il degrado affondano le radici molto in profondità ma, proprio per questo, esigo il massimo impegno da parte di tutti in questa battaglia. Le persone oneste hanno il diritto di sentirsi tutelate, a maggior ragione in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo”. Poi è arrivata la decisione: provvedimento disciplinare nei confronti dei due vigili urbani.

La situazione sembra davvero fuori controllo, con una parte della città (soprattutto in zona stazione) in balìa di  gruppetti organizzati di spacciatori che scorrazzano impunemente. La colpa, ovviamente, non è solo di chi amministra la città (oggi come ieri). Però è anche vero che si può e si deve fare di più. Molto di più. E non solo pattugliando il territorio.

 

Foto: fermo immagine video Striscia la Notizia

2 Comments

  1. A volte capisco le F.O. in questo Paese. Se intervengno finisce che più delle volte finiscono in ospedale per le percosse dei delinquenti. Se reagissero, verrebbero pure puniti, per i modi bruschi, perchè hanno a che fare con persone che non sanno cosa sia essere civili. In tribunale più volte passano dalla parte del torto. Non esiste da una parte della popolazione il rispetto della divisa. Avrebbero potuto chiamare rinforzi, visto i tipi che avevano difronte, ma per loro due da soli, l’avrei vista brutta. Siamo in uno Stato anarchico e non ce ne siamo accorti. Andate a vedere in Ungheria se avvengono cose simili. Là esiste il rispetto di tutto. Là non vedrete nemmeno uno scarabocchio su un muro. Come si è ridotta la nostra Italia!

Write A Comment