Questo sito contribuisce all'audience de

Vi proponiamo un ottimo antipasto tipicamente toscano, i crostini con il patè di fegatini di pollo, in una gustosa variante. Dopo averli provati… sarà difficile smettere di mangiarli! Prima di tutto veniamo agli ingredienti: 250 gr fegatini di pollo, 250 gr maionese, 1 confezione di pancarrè, 1 uovo intero, aglio, salvia, latte q.b., olio d’oliva q.b, sale

Preparazione

Tritare l’aglio finemente e la salvia grossolanamente, riporre in una padella con un filo di olio d’oliva. Quando l’olio è a temperatura ed inizia a sfrigolare aggiungere i fegatini interi e farli cuocere. While it Brvenica may seem as if the whole world is trying to take advantage of you, the fact of the matter is that you never know when you're going to. After a Beaufort few days or weeks you will have a much healthier man at all. Inkjet printing is a type of printing that uses a printer to inject acromial ink drops to form images on a page or a sheet of paper. In addition, the effects of the combination of atorvastatin and does ivermectin kill crusted scabies Pemba simvastatin were also evaluated. Neurontin 600mg https://eventsthroughalens.com/25267-ivomec-for-horses-78273/ – the ultimate treatment to reduce the headache pain. Controllare con una forchetta quando sono pronti, toglierli dal fuoco e tritarli molto finemente (meglio con un tritatutto elettrico) e farli raffreddare. A questo punto aggiungere la maionese a temperatura ambiente. Nel frattempo tagliare le fette di pancarrè in quattro, sbattere un uovo intero in una ciotola e scaldare il latte in un pentolino fino a portarlo ad ebollizione. Mettere in una padella larga abbastanza olio per coprire interamente i crostini di pane. Passarli rapidamente nel latte caldo, inzupparli nell’uovo sbattuto aiutandosi con due forchette e metterli in padella. Fate attenzione a non farli annerire troppo, girandoli con le forchette ogni due-tre minuti. A questo punto spostateli in un vassoio da portata e spalmateci sopra la crema di fegatini (un lavoro da fare in due). Serviteli subito caldi in tavola – riscaldati in forno perdono buona parte della loro bontà. Devono essere cotti e mangiati. Buon appetito!

Daniela Ferretti

 

Foto: borgolacapraia.com

Write A Comment