Questo sito contribuisce all'audience de

Due giornate con forti raffiche di vento hanno messo a dura prova gli equipaggi impegnati nella Settimana Internazionale della Vela d’Altura di Alassio. L’ultima giornata si è conclusa senza regate per assenza di vento e così Charas2, la barca portacolori dello Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, ha chiuso al quarto posto. Le prime quattro prove si sono svolte tra venerdì 19 e sabato 20 con Charas2/Havana Vela di Giampiero Intrieri e Edoardo Traversa sempre in quarta posizione. Le ultime regate potevano permettere alla barca di raggiungere il meritato podio, ma l’assenza di vento ha posto fine a ogni velleità. “Possiamo essere soddisfatti del risultato – commenta Giampiero Intrieri-, le prime tre imbarcazioni in classifica erano piuttosto irraggiungibili e c’era da considerare la ruggine accumulata per i mesi di inattività. La prossima volta potremo essere più competitivi”.

In mare per questa bella tre giorni di regate con Intrieri e Traversa un equipaggio composto da tesserati del club pisano: Alessandro Orsucci, tailer, David Carpita tattico, Matteo Mollica, prodiere con l’aggiunta di Fabrizio Osella (Asper), Luciano Cuppari (Yc Sanremo) e Raffaele Lucheroni (Ycl) a completare l’equipaggio. Quattro i raggruppamenti: A e B e C e D. Questa la classifica del gruppo diCharas2: 1) Low Noise II (Valerio Luigi Dabove, CDV Erix); 2) Sarchiapone Fuoriserie (Gianluigi Dubbini, CV Toscolano Maderno); 3) Argento Vivo (Alberto Chiappino, Andora Match Race); 4) Charas 2 (Giampiero Intrieri c/o Havana Vela, YC Rep. Marinara di Pisa); 5)Le Pelican (Filippo Gazzerro, CN Marina Genova Aeroporto); 6) Ophe´Lie (Lorenzo Novaro, CN Andora);7) Botta Dritta 2 (Umberto Paoletti, CN Loano).

La manifestazione ha visto in gara una flotta di imbarcazioni ed equipaggi dal prestigioso palmares, con regate che si sono svolte nel tratto di mare antistante Alassio, tra Capo Lena e Capo Mele, organizzate dal Circolo Nautico “Al Mare” in collaborazione con la Marina di Alassio S.p.A.

“Regate organizzate in modo impeccabile – sottolinea Giampiero Intrieri, direttore sportivo dello Ycrmp, che di organizzazione se ne intende – sia in mare che a terra. Ottima l’ospitalità e la disposizione del campo di regata anche in condizioni di vento abbastanza complesse da gestire”. Una curiosità: nella stessa zona è passata la Milano-Sanremo e le telecamere della Rai hanno inquadrato il campo di regata con le imbarcazioni impegnate nelle prove di sabato.

Andrea Bartelloni

Foto: Emerson Fortunato

Write A Comment