Questo sito contribuisce all'audience de

Andrea Cosimi

Con il comunicato 182 del 18 marzo “il Presidente della Lega Nazionale Professionisti B, visto il C.U. LNPB n. 29 del 13 ottobre 2020; vista l’odierna istanza presentata dalla società Pordenone Calcio in conformità a quanto previsto dall’art. 3.1 del medesimo Comunicato sopra citato; dispone il rinvio della gara PORDENONE-PISA, valida per l’11ª giornata di ritorno del Campionato Serie BKT 2020/2021, programmata per sabato 20 marzo p.v., ad altra data che verrà fissata dalla Lega Nazionale Professionisti B”.

L’art.3.1 recita testualmente: “POSITIVITÀ O ISOLAMENTO DI PIÙ DI 8 CALCIATORI 3.1 Qualora, nell’arco temporale intercorrente tra l’ultima gara disputata e le 48 ore antecedenti la gara successiva, risultino positivi al virus SARS-CoV-2 ovvero siano posti in isolamento per effetto di provvedimenti delle Autorità statali e/o locali competenti, più di 8 calciatori dello stesso Club, quest’ultimo ha diritto, previa istanza al Presidente della Lega, al rinvio della prima gara utile nella quale sarà impegnato, che sarà riprogrammata in una data stabilita insindacabilmente dal Presidente stesso; tale istanza dovrà essere inviata a mezzo PEC alla Lega (legab@legalmail.it) unitamente alla documentazione comprovante le riscontrate positività o i disposti isolamenti emessa dalle Autorità statali e/o locali competenti”.

Si è parlato e letto di sei casi nella squadra friulana, forse erano otto, o forse si è richiamato l’articolo sbagliato?

Rimango convinto che questo Pisa, pur rimaneggiatissimo quanto e più del Pordenone, avrebbe potuto vincere e definitivamente consolidarsi nella lotta per un piazzamento playoff. Proviamo allora a guardare il bicchiere mezzo pieno, visto che due settimane di tempo dovrebbero permettere anche a noi di recuperare molti assenti, così da presentarci a Pescara, in quella che per gli abruzzesi sarà la madre di tutte le partite, pronti per cercare la vittoria.

Con una partita in meno i Neroazzurri mantengono il nono posto, distanti 4 punti dal Chievo, al quale faranno visita il 10 aprile, e cinque punti da Cittadella e Spal, con le quali però è stato perso lo scontro diretto.

Se si guarda in alto sono solo queste tre le squadre cui cercare di soffiare una piazza per accedere agli spareggi che alimenterebbero un sogno, le prime cinque sono troppo lontane e le giornate a disposizione sono poche. Undici punti di vantaggio, invece, sulla zona playout, riferimento comunque sempre da tenere sotto controllo per evitare sorprese.

Si riprende dunque venerdì 2 aprile alle 17 a Pescara per poi giocare a Pasquetta, il 5 aprile alle 15, contro un Lecce che si è reso autore di una rimonta impressionante che adesso lo colloca da solo al secondo posto all’inseguimento di un Empoli che anche quando non è al massimo il modo di vincere lo trova sempre. Il Pisa deve provarci!

Risultati

Ascoli-Cremonese 0-0
Empoli-Entella 1-0
Vicenza-Pescara 1-0
Reggiana-Cosenza 1-1
Frosinone-Lecce 0-3
Monza-Venezia 1-4
Spal-Cittadella 1-0
Reggina-Chievo 1-1
Salernitana-Brescia 1-0
Pordenone-Pisa rinviata a data da destinarsi

Classifica

59 – Empoli
52 – Lecce
51 – Salernitana
50 – Monza
49 – Venezia
45 – Cittadella e Spal
44 – Chievo
40 – Pisa*
39 – Brescia
38 – Vicenza e Frosinone
37 – Reggina
36 – Cremonese
34 – Pordenone*
29 – Cosenza e Reggiana
28 – Ascoli
23 – Pescara
21 – Entella

Pordenone e Pisa una partita in meno

Prossimo turno

Cosenza-Ascoli
Pescara-Pisa
Cremonese-Empoli
Frosinone-Reggiana
Chievo-Spal
Vicenza-Cittadella
Venezia-Reggina
Lecce-Salernitana
Brescia-Pordenone
Entella-Monza

 

Foto: Gabriele Masotti

Write A Comment