Questo sito contribuisce all'audience de

La capolista della Serie B pareggia in casa con il Venezia: un punto a testa che consente all’Empoli di rimanere in testa con 46 punti (il Monza non ne approfitta pareggiando con il Cittadella) e al Venezia, a quota 42, di allungare la propria bella striscia di risultati positivi. Primo tempo molto tattico al Castellani, con le due squadre che non riescono quasi mai ad essere pericolose. Il Venezia è più cinico (e preciso) e a metà del primo tempo si porta in vantaggio con un tiro-cross di destro di Mazzocchi, leggermente deviato, che beffa il portiere toscano Brignoli.

Nel secondo tempo l’Empoli si rende conto che deve cambiare registro e lo fa. Mancuso e Bajrami si rendono pericolosi ma il portiere dei lagunari Pomini si fa trovare pronto. Più avanti, però, l’estremo difensore devia male un cross basso dalla sinistra, appoggiandolo proprio sui piedi di Haas che segna a porta spalancata. Gli uomini di Dionisi possono raddoppiare ma Pomini respinge bene un colpo di testa di La Mantia.

A fine gara Alessio Dionisi, tecnico dell’Empoli, vede il bicchiere mezzo pieno, anche se nelle sue parole si legge un certo nervosismo: “Dobbiamo dare valore a questo punto, non so onestamente cosa si pretenda da questa squadra. I giornalisti pensano solo al risultato, per quanto mi riguarda certe cose le so, non me le devono venire a dire. Abbiamo pareggiato dopo aver preso gol immeritatamente su un cross, nel secondo tempo li abbiamo schiacciati nella loro metà campo e per la prima volta dall’inizio dell’anno il Venezia si è messo a cinque dietro. Poi non ci hanno dato un rigore netto e alla fine è finita in pareggio. Non abbiamo vinto, ma mi dà fastidio sentire ‘ennesimo pareggio’. I ragazzi negli spogliatoi erano rammaricati, abbiamo fatto di tutto per portare a casa la partita contro una squadra forte e che sta bene”.

Grande soddisfazione emerge dalle parole di Paolo Zanetti, allenatore del Venezia: “Siamo venuti qui con grandissima umiltà, in casa della prima in classifica che ha perso solo contro di noi, abbiamo abbassato la testa e abbiamo dato tutto. I ragazzi sono usciti dal campo stremati, nella ripresa l’Empoli ci ha messo in difficoltà dopo un primo tempo importante. Portiamo a casa un punto, abbiamo dimostrato che non siamo solo gioco, ma anche cuore e anima. Abbiamo cercato di muovere la palla sulle fasce, perché l’Empoli concede pochissimo. Nella ripresa è uscita la loro forza e si è visto perché sono in testa alla classifica. Abbiamo portato via quattro punti su sei con la capolista, penso che sia un bellissimo traguardo”.

EMPOLI – Brignoli, Fiamozzi; Nikolaou (1’ st Casale), Romagnoli, Parisi (46’ st Terzic), Ricci (7’ st Crociata), Damiani, Haas, Bajrami (38’ st Moreo), Mancuso (38’ st Olivieri), La Mantia. In panchina: Furlan, Stulac, Matos, Sabelli, Zurkowski, Pirrello, Cambiaso. Allenatore: Dionisi.
VENEZIA – Pomini, Mazzocchi (24’ st Ferrarini), Modolo, Ceccaroni, Felicioli (40’ st Molinaro), Taugourdeau, Fiordilino, Dezi (24’ st Esposito), Aramu (40’ st Svoboda), Forte, Johnsen (9’ st Di Mariano). In panchina: Maenpaa, Cremonesi, Ricci, Bjarkason, Bocalon, St. Clear, Rossi. Allenatore: Zanetti.

Marcatori: 25’ pt Mazzocchi; 25’ st Haas.
Ammoniti: Mazzocchi, Fiamozzi
Arbitro: Aureliano (Bologna)

Foto: Marco Bucco/LaPresse (ilGiornale.it)

Write A Comment