Questo sito contribuisce all'audience de

Andrea Cosimi

Domani il Pisa va a Monza, trasferta sulla carta proibitiva e per questo motivo da approcciare con serena determinazione. Tanti sono i motivi: i brianzoli sono imbattuti da nove turni, vantano la miglior difesa di tutta la serie B (appena diciassette reti subite), hanno un organico che potrebbe già competere in A, quanto meno per la Salvezza, raccolgono ovunque attenzione, probabilmente l’evidente strapotere economico può suscitare meccanismi non voluti di sudditanza psicologica (il rigore nella partita contro l’Empoli ne è un esempio), insomma venerdì sera le possibilità che i Neroazzurri portino a casa punti sono remote (pur se il Cosenza ci è riuscito recentemente), anche a detta dei bookmakers.

Il Monza, insieme all’Empoli, tornerà sicuramente nella massima serie, probabilmente direttamente, e proprio queste due corazzate sono le nostre prossime avversarie. Il Pisa meraviglioso dei primi settantacinque minuti contro la Salernitana è letteralmente evaporato nell’ultimo quarto d’ora, inanellando una vistosa serie di errori ed imbarazzi difensivi che, una volta di più, stanno a confermare che l’unico obiettivo ragionevole e plausibile resta quello della Salvezza, solo dopo, eventualmente, si potrà pensare ad altro.

L’errore sul primo goal di Tutino è palesemente goffo, può accadere, anche se in B non è così normale che ciò avvenga, ma la gestione degli ultimi minuti ed il posizionamento dei nostri giocatori in occasione del pareggio di Casasola è roba da matita rossa. Riesce ormai difficile capire , dopo ventidue giornate giocate ed a sole sedici dalla fine del campionato, come il Pisa non sia ancora riuscito a trovare la quadra nella fase difensiva.

Trentacinque reti subite, quarta peggiore difesa del torneo (chi semplifica il dato con le reti subite a Vicenza, Ferrara, Salerno ed Empoli e in casa con il Cittadella si auto consola per voler negare l’evidenza), questa continua ed eccessiva alternanza di uomini proprio nel settore evidentemente più debole non ha permesso stabilità comportamentale in campo, i meccanismi non sono oleati, e puntualmente prendiamo reti imbarazzanti e tragicomiche.

Peccato, perché la squadra esprime bellissime trame di gioco e, se si fosse concretamente messo mano al problema dei problemi, manifestatosi fin dalle amichevoli precampionato, adesso potremmo veramente puntare ai playoff. Il Venezia lo ha fatto, vanta una delle migliori difese del torneo, guardate dove è in classifica. Invece, quasi ogni partita, va in onda il solito “palinsesto”: Pisa avvincente e spettacolare che con puntualità disarmante dilapida punti preziosi subendo reti che fanno cascare le braccia.

Se poi ci mettiamo pure gli arbitri e la sfortuna il discorso è chiaro: abbiamo 28 punti, nelle ultime cinque giornate solo Pescara, Entella e Brescia hanno realizzato meno punti dei Neroazzurri, il vantaggio sulla zona retrocessione è di sei punti e diventa quanto mai opportuno non perdere di vista la differenza reti né l’importanza epocale da dare ai futuri scontri diretti, a partire da quello con il Vicenza, subito dopo la partita con l’Empoli.

Spero che il Mister trovi il verso di dare stabilità alla difesa e che giochino sempre coloro che sono in grado di assicurare più determinazione, attenzione e malizia, virtù quasi mai viste in quel reparto. E poi… vero che i cinque cambi sono consentiti, ma non sta scritto da nessuna parte che debbano avvenire sempre e comunque: con la Salernitana i cambi non hanno convinto, per come la penso io, anzi.

In ogni caso domani ripartiamo dopo il disastro di martedì, e lo dobbiamo fare con la serenità di chi non ha nulla da perdere e con la voglia e la passione che in ogni partita mettono in campo Birindelli e Palombi, dei quali mi entusiasma e mi convince sempre di più la fresca e volitiva determinazione a fare sempre meglio. Quel Pisa lo vogliamo vedere anche in difesa, francamente è giunta l’ora.

Risultati

Empoli-Pescara 2-2
Lecce-Brescia 2-2
Spal-Pordenone 1-3
Pisa-Salernitana 2-2
Venezia-Cremonese 3-1
Vicenza-Monza 1-2
Cittadella-Cosenza 1-1
Ascoli-Frosinone 1-1
Reggina-Entella 1-0
Chievo-Reggiana 1-0

Classifica

43 – Empoli
39 – Monza e Chievo
37 – Salernitana
36 – Cittadella
35 – Spal e Venezia
32 – Lecce e Pordenone
29 – Frosinone
28 – Pisa
25 – Vicenza e Reggina
23 – Brescia e Cremonese
22 – Cosenza
21 – Ascoli e Reggina
17 – Entella e Pescara

Prossimo turno

Monza-Pisa
Salernitana-Vicenza
Pordenone-Cittadella
Pescara- Venezia
Cremonese-Lecce
Spal-Empoli
Entella-Frosinone
Reggiana-Ascoli
Brescia-Chievo
Cosenza-Reggina

 

Foto: Gabriele Masotti

Write A Comment