Questo sito contribuisce all'audience de

Una donna che vive a Capolona, piccolo comune in provincia di Arezzo, sostiene di aver visto in cielo, la notte del 25 gennaio scorso, uno strano oggetto luminoso. Oltre al proprio racconto fornisce una prova, un video che ha realizzato con il proprio smartphone. Può essere solo una suggestione, ma il fenomeno luminoso notato dalla signora è reale, non è un trucchetto per abbindolare i creduloni. Ovviamente nessuno sa di cosa si tratti. La testimone ha scritto un’email all’Associazione ricerca italiana aliena (Aria): “Ieri sera la mia stanza si è illuminata di rosso, guardando fuori dalla finestra ho notato quella che mi sembrava una enorme luce rossa, costituita da tante luci. Il tempo di prendere il cellulare e si è allontanata”.

Il presidente di Aria, Angelo Maggioni, ha analizzato il filmato mostrandolo anche ad alcuni soci. “Il video è risultato genuino – spiega Maggioni – non artefatto o manipolato in Cgi, la ripresa è stata effettuata con un iPhone, la testimone riferiva di non aver sentito nessun tipo di rumore. Per meglio inquadrare la zona dell’avvistamento, è stato richiesto un ulteriore video diurno e foto annesse per individuare le luci sottostanti all’oggetto che venivano identificate appartenenti ad un paese limitrofo, Casavecchia”. “Seppur l’avvistamento sia avvenuto in un periodo particolare, scosso dalla pandemia per Covid19 che con i vari Dpcm ne limitano o bloccano in toto eventi di spettacolo, è stato chiesto un riscontro con eventi del luogo che potessero spiegare la presenza dell’oggetto luminoso, ma senza esito positivo. Scartata l’ipotesi lanterna, che seppur simile come colore non è risultata compatibile con l’oggetto osservato (una lanterna cinese presenta una caratteristica sempre osservabile quando in funzione e cioè le due tonalità diverse che la caratterizzano, in basso il rosato/giallo e in alto il rosso intenso), anche un eventuale razzo di segnalazione non è risultato compatibile al confronto. Escluse dalla casistica aerei di linea, mongolfiere, palloni sonda, droni, volatili, satelliti”.

Manca una risposta, dunque. Cos’era quell’oggetto luminoso? “Il materiale ricevuto (video, ndr) è attendibile – spiega Maggioni -. Abbiamo parlato a più riprese con la signora di Capolona, che sembra credibile e non visionaria, abbiamo anche effettuato verifiche tecniche sul video e sulle foto, che non paiono artefatti”.

Qualunque cosa sia questo oggetto (o fenomeno ottico?) quando si muove lo fa ad una velocità impressionante. Sul sito theblackvault.com sono stati raccolti migliaia di documenti della Cia che toccano il tema “Ufo”, che letteralmente significa “oggetto volante non identificato”. Vi sono i report di avvistamenti avvenuti nel mondo dagli anni ’50 fino a oltre il Duemila. Molti non sono “verificati”, come invece è avvenuto nel caso della signora di Arezzo. Un altro sito internet, gestito dal Cufom (Centro ufologico del Mediterraneo) fornisce molte notizie e segnalazioni sull’argomento che, da sempre, affascina noi “comuni mortali”.

Video da Youtube (Aria – Associazione ricerca italiana aliena)

 

 

Write A Comment