Questo sito contribuisce all'audience de

Guido Martinelli

Ho già avuto modo di parlare di Martina Niccolai, giovane ed emergente cantante di Marina di Pisa, allieva della scuola “I have a dream” di Barbara Ambrosini, che ha formato per anni ottime ugole, vincitrice assoluta della 14^ Edizione del Festival del Tirreno 2019, organizzata dalla stessa associazione. Nella precedente occasione avevo parlato della vittoria da parte di Martina di un contest che l’aveva portata ad esibirsi su Canale 5 a “Striscia la Notizia“. Stavolta mi soffermo sull’uscita di un nuovo videoclip, su Youtube, della canzone “Portati via“, scritta da Stefano Borgia e cantato da Mina nell’album “Bula Bula (PDU. 2005). Il brano è stato riarrangiato in chiave moderna dal cantante e compositore Francesco Thomas Ferretti del gruppo Quadrosonar che si è servito di piano, tastiere, computer sequencer, basso, chitarra, drum machine. Il video (uscito il 22 dicembre 2020) è stato ideato e realizzato dal videomaker Roberto Gabriele, uno dei due registi del programma “La Pisaniana” di 50 Canale, con la collaborazione del cantante Antonio Bagnoli e del fotografo Attilio Gabriele.

Martina, il videoclip mi è parso un progetto ben realizzato, sia dal punto di vista musicale che filmico e in cui la nostra città recita un ruolo di stupendo scenario naturale.
Grazie, ci è parso doveroso rendere omaggio alla nostra stupenda città girando alcune scene in centro e sui lungarni

È proprio sui lungarni che questa storia, narrazione nell’arco di cinque minuti di una disillusione amorosa, vede la nostra protagonista cogliere in flagrante tradimento l’amato sulle spallette vicine al Ponte alla Fortezza.
Certo, al regista sembrava il luogo più giusto per quella “rivelazione”, come pure anche Piazza dei Cavalieri e soprattutto la bellissima Villa di Corliano (San Giuliano Terme) del conte Agostino Agostini Venerosi della Seta, che si presta molto al taglio elegante del videoclip.

Quanto sono durate le riprese?
Sono durate tre giorni intensi di riprese girate in diverse location in cui ci siamo divertiti un sacco. Nel videoclip ci sono molte scene recitate ed io, che non avevo mai fatto scene del genere, ho imparato molto. Grazie anche all’aiuto del regista e degli altri interpreti che sono stati molto disponibili.

Com’è nata l’idea di riarrangiare questo brano di Mina? 
L’idea è partita da Francesco, un mio caro amico, il quale ha deciso di riarrangiare questo brano per me rivisitandolo con sonorità pop. È stato un lavoro lungo ma che alla fine ci ha soddisfatto molto. I curiosi potranno soddisfare la loro curiosità andando a vedere il videoclip nel mio canale Youtube.

Quali sono state le tue esperienze canore recenti?
Ad Aprile 2020 sono stata una delle protagoniste del format online “Storie dalla cantina”, condotto dal discografico italiano, ex giurato di Amici, Marcello Balestra. Mi sono esibita online per due volte, visto che eravamo nel periodo di quarantena. Ho ricevuto un sacco di complimenti da Marcello e per me è stata una grande soddisfazione riceverli da una persona del suo valore. A luglio 2020 ho aperto il concerto di Aleandro Baldi ad Eliopoli (Calambrone) e a settembre sono stata ospite al concerto del trio vocale “Le Dolce Vita” in memoria di Fabrizio Frizzi che si è svolto a Ferrara. In quella occasione si sono esibiti anche Riccardo Fogli, i Jalisse, ed in collegamento remoto hanno partecipato pure Albano, Katia Ricciarelli, Roby Facchinetti, Fiordaliso e molti altri artisti del panorama musicale italiano. A dicembre, infine, mi sono esibita al Comune di Pisa, nella sala Baleari, davanti al vicesindaco Raffaella Bonsangue e all’assessore alle politiche sociali Gianna Gambaccini per un progetto organizzato da Sarajò Mariotti e Rebecca Goetzke chiamato “Il calendario Rinascita 2021”, che ha come tema principale la violenza contro le donne, al quale ho aderito con grande piacere.  Ovviamente la pandemia ha limitato anche la mia attività

Appunto, come hai impiegato questa reclusione forzata imposta dal Covid-19?
A marzo scorso, durante il primo lockdown, mi venne l’idea di coltivare il mio canale Youtube pubblicando settimanalmente una cover provvista di videoclip. Si tratta di homerecording realizzate da me e questo progetto lo sto ancora portando avanti. È un modo per farsi conoscere sui social e per mantenersi attivi in questo periodo che non ci permette di fare spettacoli live. In più, oltre ad essere una cantante sono anche una Biologa appena laureata, in piena zona rossa, lo scorso 14 dicembre, e successivamente mi sono iscritta alla laurea magistrale di Biomedicina che inizierò a febbraio. Quindi, fortunatamente, ho impegni che mi tengono attiva in questo periodo di estrema difficoltà, che spero termini il prima possibile.

Cosa ti auguri per il futuro?
Per il futuro mi auguro di tornare ad una vita normale, di potermi esibire di nuovo in pubblico e di portare a termine al meglio nuovi progetti musicali ai quali sto lavorando.

Dove possiamo trovarti?
Mi potete trovare, con il nome Martina Niccolai, su Facebook, Instagram, Tik Tok e Youtube!

E allora che aspettiamo? Andiamo a trovarla! Che la musa del canto Euterpe non ti molli di un passo, Martina!

Write A Comment