Questo sito contribuisce all'audience de

Singolare arresto nel pomeriggio di martedì 8 dicembre a Firenze. Durante un normale servizio di controllo sul territorio i carabinieri hanno notato un giovane in via Alamanni (accanto alla stazione di Santa Maria Novella) che, dopo essersi accorto della loro presenza, armeggiava nervosamente nelle mutande probabilmente per nascondere qualcosa. Subito è scattato il controllo da parte delle forze dell’ordine, insospettitesi per lo strano comportamento del ragazzo, un nigeriano di 27 anni, trovato in possesso di 310 euro in contanti.

Come riporta il sito Ok!Firenze i carabinieri hanno portato il giovane al Pronto soccorso dell’ospedale Torregalli, per farlo sottoporre a una visita radiologica. Dagli esami è emerso quanto sospettato dai carabinieri: il 27enne aveva nascosto due ovuli di droga all’interno del retto. Complessivamente ventidue grammi di eroina. Per questo è stato arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio e portato al carcere di Sollicciano (Firenze). L’uomo è stato anche sanzionato ai sensi delle normative anti Covid.

Arrestato per droga un latitante

Un altro arresto per droga, sempre a Firenze, è scattato nei giorni scorsi alla stazione di Rifredi. Un tunisino di 32 anni è stato trovato in possesso di due involucri in cellophane contenenti, complessivamente, 87 grammi di cocaina. Durante un normale controllo sui passeggeri “Elio”, un cane antidroga della Guardia di Finanza, ha fiutato qualcosa di sospetto mentre il tunisino stava camminando nel sottopasso della stazione. Fatti gli accertamenti del caso, è emerso che l’uomo era destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere del Tribunale di Pisa per inosservanza alla misura del divieto di dimora, per reati legati alla droga. È stato portato in carcere, a Sollicciano, e denunciato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Foto in alto il Giornale.it, in basso Gdf

Write A Comment