Questo sito contribuisce all'audience de

Grande appuntamento per gli appassionati della musica classica giovedì 12 novembre alle 20.30 all’Auditorium Toscanini di Torino. Il pianista Maurizio Baglini si esibirà alla prima esecuzione assoluta di Tre quadri, nuovo concerto per pianoforte e orchestra del compositore Francesco Filidei. Baglini suonerà con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, diretta da Tito Ceccherini per il Festival Milano Musica.

Il concerto si terrà senza pubblico in sala, come previsto dal Dpcm del 24 ottobre, ma sarà trasmesso in diretta su Rai Radio3 e in live streaming sul portale di Rai Cultura. La serata, inoltre, sarà verrà trasmessa su Rai 5 domenica 22 novembre alle 21.15.

L’Arno.it è particolarmente lieto di annunciare questo grande appuntamento musicale, visto che in passato ha avuto l’onore  di intervistare entrambi, sia Baglini che Filidei, apprezzandone le doti umane oltre che artistiche. Qui di seguito potete leggere le due interviste:

Filidei: “Conquistare le donne? Fatelo con la musica contemporanea”

Baglini, il giro del mondo col pianoforte

 

Maurizio Baglini

Ha un’intensa carriera concertistica. Vincitore a 24 anni del “World Music Piano Master” di Montecarlo, si esibisce regolarmente all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, al Teatro alla Scala di Milano, al Teatro San Carlo di Napoli, alla Salle Gaveau di Parigi, al Kennedy Center di Washington ed è ospite di prestigiosi festival, tra cui La Roque d’Anthéron, Yokohama Piano Festival, Australian Chamber Music Festival, “Benedetti Michelangeli” di Bergamo e Brescia. È tra i pochi virtuosi al mondo a eseguire la “Nona Sinfonia” di Beethoven nella trascendentale trascrizione pianistica di Liszt e nel 2020 ha superato la cifra record di cento esecuzioni dal vivo di questo capolavoro per tastiera. È il direttore artistico dell’Amiata Piano Festival e il consulente artistico per la musica e la danza del Teatro Comunale “Verdi” di Pordenone.

Francesco Filidei

Compositore e organista, allievo di Salvatore Sciarrino, dopo essersi diplomato in organo al Conservatorio di Firenze si è specializzato in composizione al Conservatoire de Paris. Le sue opere, edite da Rai Trade e Ars Publica sono state eseguite da diverse orchestre come l’Itinéraire, Alter Ego, Cairn, L’Instant donné, le Nouvel Ensemble Modern, Court-Circuit, l’Ensemble intercontemporain, le Percussions de Strasbourg, il Klangforum Wien. Con le sue opere, come ha affermato Sciarrino, Filidei “cerca di immaginare una musica privata dell’elemento sonoro, facendo rimanere solo lo scheletro, un suono leggero ma ricco”. Come organista è conosciuto come interprete di Franz Liszt di cui ha interpretato la produzione integrale per tale strumento. Ha suonato come solista alla Filarmonica di Berlino, al Festival d’Automne a Parigi, al Festival Archipel a Ginevra, alla Biennale di Venezia, a l’Ircam et al Forum Neues Musiktheater di Stoccarda.

Francesco Filidei (a sinistra) alla Scala di Milano

1 Comment

  1. Luca Schieppati-Tognazzi Reply

    Evento assolutamente IMPERDIBILE. Baglini è un pianista di vertice assoluto. Per capirci, di meglio non c’è, solo pari.

Write A Comment