Questo sito contribuisce all'audience de

Francesco Fasulo

Quest’anno, consigliato dal pisano del litorale che abita nella mia via a Milano, avevo deciso di abbandonare il marchio di fabbrica del “mantra hope” che aveva funzionato lo scorso anno. Sapevo già che era un cazzaro, non lo ascolterò più. Ripartiamo da Salerno e dal suo cielo blu e da questa sconfitta triste come la birra senz’alcool. Quattro senza sapere come. Giocando discretamente. Il calcio è questo. Mi rendo conto di aver preso il gol appena dopo aver raccolto il coso dove vedo le partite, che ho tirato al gol annullato a noi.

HOPE. Non è successo niente. Nel secondo tempo, mentre lavoro tra la vecchia del lotto che mi vuole fare “smorfiare” il suo squallido sogno e la gente del derby, il galeone affonda. Invento i numeri per la signora e la liquido livoroso. Poi mi sovviene che abbiamo perso contro la squadra dell’odioso presidente e la situazione umorale già bassa precipita. Decido di chiudere il negozio per limitare i danni dovuti alla mia malmostosità.

Mi consolo col Mister che rilascia un’intervista da vero sportivo su come il Pisa sia orgoglioso di aver sacrificato alla causa delle Nazionali la possibilità di giocare con tutti gli uomini della rosa. Regole assurde che valgono per alcuni e non per altri. Non sono sportivo come lui.

Fortunatamente il Livorno gioca ad Olbia e non arrivano richieste di trasferta dalla direzione. Ma il Livorno gioca? Salerno, Livorno… bel mi’ Corrado. Bona Ugo!

– – – – –

SALERNITANA – Belec; Lopez, Aya, Gyomber, Casasola; Capezzi (46′ Schiavone); Di Tacchio; Cicerelli (78′ Antonucci), Tutino (78′ Anderson), Lombardi (46′ Kupisz); Djuric (85′ Giannetti). Allenatore: Castori

PISA – Perilli; Lisi (81′ Meroni), Benedetti, Caracciolo, Belli (54′ Birindelli); Mazzitelli, De Vitis (61′ Sibilli), Gucher; Siega (54′ Soddimo); Masucci (61′ Palombi), Marconi. Allenatore: D’Angelo

Marcatori: 26′ Tutino (S), 57′ Kupisz (S), 63′ Tutino (S), 71′ Kupisz (S), 82′ Marconi (P) rig.
Ammoniti: Mazzitelli (P), Anderson (S)
Arbitro: Daniele Ghersini

Foto: Pisa Sporting Club (Facebook)

Write A Comment