Questo sito contribuisce all'audience de

Passare dal due a zero al 2-2 sa di beffa per la Viola (oggi vestita di rosso). Eppure proprio allo scadere avrebbe potuto rimediare anche la sconfitta. La Fiorentina non è stata capace di chiudere la partita e si è fatta recuperare da uno Spezia a cui va il merito di averci creduto fino alla fine senza mai arrendersi. Sul campo di Cesena finisce 2-2 grazie ai gol di Pezzella e Biraghi, e la riposta dei liguri con Verde e Farias.

Dopo appena due minuti l’undici di Iachini si porta avanti: Pezzella arriva primo sul corner e con la testa piazza il pallone nel sette alle spalle di Provedel. Altri due minuti e siamo sul due a zero, con Biraghi che riceve un’ottima palla da Lirola, punta all’angolino basso e buca di nuovo Provedel. La Fiorentina è assoluta padrona del campo con il portiere dello Spezia che deve tirarsi su le maniche per non far sprofondare i suoi. I padroni di casa si fanno vedere per la prima volta al 28′ con Verde, con il pallone che è deviato in angolo. Al 39′ lo Spezia accorcia le distanze: Terzi scarica su Verde che prende la mira e insacca nell’angolino basso di sinistra dove Dragowski non può arrivare. Si va nello spogliatoio con la partita che è riaperta.

Nella ripresa la Viola va vicina al terzo gol con Castrovilli al 15′, con Provedel che fa un grande intervento. Decisiva la scelta dell’allenatore dei liguri, Vitaliano, di rimescolare le carte, cambiando uomini e modulo. Lo Spezia finalmente si rende pericoloso con il subentrato Farias. Alla mezzora il brasiliano spedisce la palla in porta piazzandola nell’angolino basso alla destra di Dragowski.

Iachini prova il tutto per tutto e butta nella mischia Kouamé al posto di Ribéry ma è ancora una volta lo a sfiorare il colpaccio nei minuti di recupero con lo scatenato Nzola. Il pari alla fine scontenta entrambe le squadre.

“Purtroppo siamo partiti un po’ timidi – commenta a fine gara Vincenzo Italiano, tecnico dello Spezia – con un approccio non esaltante, perché abbiamo concesso due reti che avremmo potuto evitare. Non posso dunque che fare i complimenti ai ragazzi, perché per ribaltare una partita così ci infonde davvero grande entusiasmo e consapevolezza. Sono convinto che oggi qualcosina in più rispetto alle altre gare l’abbiamo fatto vedere, per cui sono davvero contento, la squadra é in crescita, lo sta dimostrando, però la strada è ancora lunga. Dal punto di vista della concretezza bene, anche se in alcune circostanze si poteva fare meglio. C’è comunque da dire che la reazione è stata da squadra vera, in più dal quinto minuto in poi abbiamo fatto calciare il nostro avversario veramente poco e anche questo è un dato importante”.

“Spiace molto per questo pareggio – dice amareggiato Beppe Iachini, tecnico viola, ai microfoni di Sky Sport – perché non abbiamo saputo gestire il doppio vantaggio ottenuto a inizio gara. Comunque, non sono preoccupato, perché i ragazzi stanno seguendo bene il lavoro settimanale. Purtroppo, nel calcio, a volte raccogli meno di quello che ti spetta e dobbiamo saperlo accettare. Adesso dobbiamo solo continuare a lavorare, perché abbiamo tanti ragazzi nuovi che devono ancora integrarsi nel nostro sistema di gioco”.

 

Foto: Spezia Calcio (Facebook), Acf Fiorentina

Write A Comment