Questo sito contribuisce all'audience de

Gravissimo episodio di violenza familiare a Prato. Un uomo di 28 anni, cinese, è stato arrestato perché in piena notte ha picchiato la moglie incinta, per giunta davanti ai figli piccoli. A lanciare l’allarme è stato un militare della Guardia di Finanza, che abita nello stesso stabile. Dopo aver sentito il rumore dei vicini è intervenuto per rendersi conto di cosa stesse accadendo e ha visto una scena davvero brutta: la donna, con il naso sanguinante e il volto tumefatto, il marito che la teneva sotto scacco, e due bambini piccoli che assistevano, loro malgrado, alla scena.

La violenza si è consumata in una palazzina di Mezzana, zona est di Prato, intorno all’una di notte. Gli agenti di polizia hanno portato via l’uomo con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Sua moglie, 26enne, è stata curata dal personale del 118 intervenuta sul posto.
Sentito il rumore il militare ha bussato alla porta ed è riuscito a farsi aprire, mettendosi di mezzo tra la moglie e il marito. Quest’ultimo, in grave stato di alterazione, continuava a inveire contro la moglie nonostante lì davanti ci fossero i due figli piccoli. A quel punto, compresa la gravità della situazione, il finanziere prima è riuscito a mettere in salvo la donna, poi ha fronteggiato l’uomo, fino all’arrivo della polizia che lo ha ammanettato.
La violenza della scorsa notte non sarebbe una novità: già altre volte il 28enne se la sarebbe presa con la moglie, anche se non risultano denunce. L’uomo è stato rinchiuso nella casa circondariale La Dogaia di Prato. Ai servizi sociali del Comune gli accertamenti sulla salute psicofisica dei bambini e della giovane donna, che tra non molto avrà un altro figlio.

Write A Comment