Questo sito contribuisce all'audience de

Ieri vi abbiamo parlato dell’aggressione che il giornalista Francesco Selvi, che collabora con il programma Mediaset “Dritto e Rovescio”, ha subito da Beppe Grillo. Il fondatore del Movimento 5 Stelle si trovava sulla spiaggia di Marina di Bibbona (Livorno), quando verso le dieci del mattino è stato avvicinato da Selvi, che voleva fargli alcune domande. Nient’altro che il suo lavoro. “Dopo essermi qualificato – racconta il giornalista – ho fatto alcune domande di politica al signor Grillo con il cellulare acceso. Grillo prima ha cercato di portarmi via il cellulare, poi dopo avermi spruzzato addosso del liquido igienizzante mi ha spinto con forza facendomi cadere indietro da una scala che collega lo stabilimento alla spiaggia”.

Episodio grave, condannato pressoché da tutti, dal mondo politico a quello dell’informazione. Selvi è andato in ospedale, dove lo hanno fasciato (vedi foto) e dato uno prognosi di cinque giorni per un trauma distorsivo al ginocchio. Sicuramente poteva andargli peggio, ma non è questo ciò che conta. La cosa più grave, infatti, è che questa reazione violenta è scattata mentre il giornalista stava facendo il proprio lavoro, porgendo delle domande a un personaggio pubblico che, qualche anno fa, ha fondato un movimento politico che oggi governa il Paese.

Viene da chiedersi cosa possa aver scatenato una simile violenza? Grillo forse era particolarmente nervoso? Può aiutarci conoscere cosa il giornalista abbia chiesto. Come racconta Selvi al Tirreno, gli stava facendo delle domande di politica. In particolare sulla tenuta del governo Conte dopo le elezioni e se Grillo abbia, o meno, l’intenzione di farsi il vaccino per il coronavirus (quando ci sarà). In più gli ha chiesto qualcosa sui “no mask“, le persone che, anche di recente, sono scese in piazza per contestare le limitazioni imposte dal governo per arginare il contagio da Covid-19. Forse è questa insistenza sul virus che ha scatenato la rabbia del comico genovese?

 

25 Comments

  1. Grillo non è nel direttivo di alcun partito o movimento, quindi per l legge è un cittadino qualunque, e se gli vai a rompere le balle mentre è in spiaggia, e sappiamo con quale insistenza agiscano i giornalisti, ci sta che ti pigli quello che viene.

    • Vedo che lei +è un amiratore sfegatato, senza se e senza ma, del pregiudicato Grillo

      • Quando i giornalisti capiranno che ci sono modi corretti di ottenere un’intervista? E che andare a rompere le balle a qualcuno durante la sua vita privata non è uno di quelli? Non credo che Grillo gli sia saltato addosso appena lo ha visto, probabilmente dopo molte insistenze avrà perso la pazienza. La prossima volta chieda un incontro al suo ufficio stampa e segua le vie corrette invece di andare ad infastidire le persone.

      • Diritto e rovescio non è un programma di informazione,ma di propaganda,Grillo è il figlio non hanno incarichi.io vedo dirigenti corrotti che vengono difesi da altri corrotti dell’informazione

      • indove sta scritto che un reporter ha il diritto di rompere senza essere contestato Quando dico no la prima volta meglio girare o ti compro la dentiera . ho diritto alla mia privacy?grillo doveva fargli mangiare il microfono e poi a calci farlo sputare a pezzettini mescolato ai denti. Chiamame fascista che me ne frega poco o niente perche` ho ragione l’ 11 comandamento: non rompe i sensori ovali. vale sempre

    • No, non è un cittadino qualunque, poche balle, ma considerando i suoi trascorsi e quello che ha sulla c oscienza, non c’è da stupirsi. Ecco quanto, my dear Pippo, per cui è proprio vero che il frutto non cade lontano dall’albero. Lui ne è la verità eclatante.

  2. Non mi stupisce che Grillo abbia avuto questa reazione. Talis pater talis filius. A proposito, si sa qualcosa dell’accusa di stupro al figliol prodigo???

    • Per sapere qualcosa sul figliolo stuprator/prodigo si deve attendere che gli italiani cambino governo. Solo allora (forse) la magistratura onesta potrà fare il suo lavoro.

  3. La verità è che il sig. Beppe Grillo (che prese parte alle riunioni sul Britannia con i vari potenti del mondo) è solamente uno che finge di essere contro il sistema dei poteri forti (quelli internazionali) mentre invece ne è totalmente parte integrante e si è visto non solo dall’operato dei suoi parlamentari (e mezzi uomini al governo) ma anche da sue diverse affermazione in cui asseriva che lui e il suo movimento (M5S) erano un argine, un modo di incanalare (diciamo pure controllare e manipolare) la rabbia degli italiani contro i loro politici e governanti corrotti i quali altri non sono che dei semplici burattini al servizio delle lobbies di potere. Con le sue azioni (e sopratutto quelle dei politici appartenenti al M5S) e le sue parole, il sig. Grillo ha dimostrato di essere doppiamente un traditore dell’intero popolo italiano, visto che da un lato fingeva di essere un riformatore mentre dall’altro è uno asservito alle élite di potere internazionali. Spero che gli italiani che l’avevano votato abbiano aperto gli occhi e non facciano l’errore di votare questi traditori per una seconda volta.

  4. Ad intervistare un pluriomicida cosa si vuol ottenere? Dovete dimenticarvi di questi esseri, che sono ancora in giro per una “giustizia” troppo buona per i vari “Caino”…

    • @Adriano guarda che un incidente stradale può capitare a chiunque, anche a te! Non credo che nessuno di noi non abbia mai rischiato, per distrazione o altro, di fare dei morti con l’auto, solo che è sempre andata bene.

      • indove sta scritto che un reporter ha il diritto di rompere senza essere contestato Quando dico no la prima volta meglio girare o ti compro la dentiera . ho diritto alla mia privacy?grillo doveva fargli mangiare il microfono e poi a calci farlo sputare a pezzettini mescolato ai denti. Chiamame fascista che me ne frega poco o niente perche` ho ragione l’ 11 comandamento: non rompe i sensori ovali. vale sempre
        Pippo concetto troppo semplice da spiegare purtroppo sono coloro che hano qualcosa da nascondere che condannano a raffica , mia nonna filosofa campestre diceva : Figlio mio stai attento dalle danne che chiamano le altre puttane perche` stanno cercano di deviare l’attenzione da loro . prospera semper.

  5. mai usare violenza, ma se si vieni aggredito, devi risponde con aggressione e non vedo come un cinquantenne si faccia picchiare da un settantatreenne

    • Mi scus8i, Pippo, non era stato un “normale” incidente tipo ti cade un albero sulla macchina mentre passi, ma imprudenza bella e buona di viaggiare in pieno inverno SENZA CATENE su un percorso che non si conosce e dove la presenza di ghiaccio è praticamente scontata. Tant’è che La Corte Suprema di Cassazione ha individuato la colpa del Grillo “nell’avere proseguito nella marcia, malgrado l’avvistamento della zona ghiacciata, mentre avrebbe avuto tutto lo spazio per arrestare la marcia, scendere, controllare o quanto meno, proseguire da solo”. Grillo non era un ragazzino, si è comportato come tale causando la morte di due persone e di un ragazzino. Capirai, ci teneva tanto a far vedere quanto era bella sua nuova macchinona ma questa non è una buona scusa, vero?

  6. Ki k.zz se ne fott.e del Grillo sparlante in Vacanza e del Giornalista anch’egli Vacanziere Rompiballe Prendispinte, penso piuttosto che abbiamo problemi ben piu’ seri in italia chew stare dietro a ste tarantelle da 4 soldi….

  7. Vito Schepisi Reply

    Fanno impressione certi argomenti adottati per difendere anche l’indifendibile.
    Innanzitutto non si è protagonisti politici ad intermittenza e c’è modo per defilarsi, senza usare la violenza. Sarebbe bastato riferire al giornalista che quegli argomenti a cui si chiedeva risposta non facevano parte delle sue competenze.
    Purtroppo non c’è violenza che sia solo verbale. La violenza, quando c’è, coinvolge ogni modo d’essere e di fare.
    E’ da sgomento pensare che questa sia la nostra democrazia. Ed in che mani siamo capitati.

  8. Beppe Spotti Reply

    Beh! Grillo rappresenta tutti i cretini d’Italia, mica niente, quasi l’intera Nazione.

  9. Fabio Dal Pozzo Reply

    Grillo avrebbe dovuto dare, attraverso il giornalista, un augurio a Silvio, o al massimo una pacca sulle palle del giornalista prezzolato: ma giusto così per gioco.

  10. Purtroppo l’età e la scelerosi, nonché la supponenza , fanno semrpe brutti scherzi sulle persone anziane. Rinchiudetelo!

  11. Dal tenore di certe risposte c’è da ringraziare il cielo che abbiamo lo schermo ed il più delle volte qualche chilometro di distanza altrimenti altro che spinte, in difesa del grilletto nazionale!

  12. Ma qualche giornale e qualcuno che ha condannato Grillo per il presunto gesto violento, esistono per chiedere scusa al comico genovese e affermare che DEL DEBBIO e il “suo” galoppino SELVI che si sono inventati di sana pianta l’aggressione e addirittura il certificato medico! VERGOGNA!

Write A Comment