Questo sito contribuisce all'audience de

I carabinieri hanno ritrovato 134 opere rubate realizzate dall’artista fiorentino Silvano Campeggi, conosciuto come “Nano” e morto nel 2018 a 95 anni, famoso per aver realizzato i manifesti di molti film di Hollywood, tra cui Via col Vento, Casablanca, Ben Hur, Colazione da Tiffany e molti altri. Si tratta di bozzetti originali, disegni e stampe di tanti celebri film, rubati l’anno scorso nella villa di famiglia a Bagno a Ripoli (Firenze). Valore stimato oltre 500mila euro.

Durante una cerimonia nella Biblioteca Magliabechiana della Galleria degli Uffizi il maggiore Lanfranco Disibio, comandante del nucleo carabinieri per la tutela del patrimonio culturale di Firenze, ha riconsegnato le opere a Elena Renzoni, vedova dell’artista fiorentino. Parte delle opere di Nano erano state esposte in due mostre, nel 2017, al Palazzo Blu di Pisa e a Palazzo Vecchio di Firenze.

Chi ha curato il catalogo delle opere dell’artista aveva segnalato alle forze dell’ordine che undici bozzetti mancanti all’appello erano in vendita su un famoso sito online. Erano stati inseriti da due uomini (padre e figlio) della provincia di Lucca, che in passato, a vario titolo, avevano avuto accesso alla casa del pittore. I due, residenti in Versilia, sono stati denunciati. La perquisizione, disposta dalla Procura della Repubblica di Firenze, ha consentito di recuperare più della metà dei beni sottratti ed altri 65 bozzetti sui quali era ancora in corso l’inventariazione e non ancora denunciati come mancanti.

Nato nel 1923 a Firenze, Campeggi aveva frequentato la scuola d’arte ed era stato allievo di Ottone Rosai e Ardengo Soffici. Nel Dopoguerra si trasferì a Roma e fu attratto dalla cartellonistica cinematografica. Dal 1945 al 1972 lavorò per le maggiori case cinematografiche americane firmando i manifesti di oltre tremila film. Tra gli anni Cinquanta e Sessanta, conosciuto come l’artista delle star, realizzò migliaia di ritratti: celebri quelli di Humphrey Bogart, Vivien Leigh, Audrey Hepburn, Liz Taylor, John Wayne, Paul Newman, Anita Heckberg, Sophia Loren, Marlon Brando, Rita Hayworth, Clark Gable e Marilyn Monroe.

Nel 2018 un documentario biografico, presentato alla Festa del cinema di Roma, ripercorse la sua lunga carriera: “As Time Goes By – L’uomo che disegnava sogni”. 

Write A Comment