Questo sito contribuisce all'audience de

La fine dell’estate porta con sé anche il maltempo e, talvolta, fenomeni climatici di grande violenza. A causa di una tromba d’aria abbattutasi su un campeggio di Marina di Massa un albero, un pioppo, è stato sradicato ed è finito su una tenda, uccidendo due sorelle, una bimba di tre anni e una ragazzina di 14. Questo tragico episodio è avvenuto domenica mattina intorno alle 7 al campeggio “Verde Mare”, in località Partaccia, frazione del comune di Massa.

La famiglia Lassiri di Torino, di origine marocchina, aveva affittato un bungalow per la vacanza. Fuori, visto che non c’era spazio per tutti, era stata montata una tenda. Ed è lì che hanno trovato la morte le due sorelle: l’albero, alto circa quattro metri e mezzo, si è abbattuto sulla loto tenda mentre ancora stavano dormendo. La più piccola, Jannat, è morta subito, l’altra, Malal, è stata ricoverata all’ospedale ma dopo qualche ora è morta. Una terza sorella, Nissrin (19 anni) e il fratellino Tari di 9 anni sono rimasti illesi, così come i genitori, Hicham (43 anni) e Aziz Fatima (36 anni). Dormivano tutti nella stessa tenda. Erano arrivati a Massa il 18 agosto e sarebbero dovuti ripartire sabato pomeriggio. Poi, causa il maltempo, avevano deciso di rinviare la partenza per Torino a lunedì.

La procura di Massa ha aperto un’inchiesta e fa sapere che nominerà un agronomo per stabilire quali fossero le condizioni dell’albero. Altri esperti dovranno spiegare, nei minimi dettagli, le caratteristiche del fenomeno climatico che si è abbattuto sul campeggio.

Foto: Vigili del fuoco

 

Write A Comment