Questo sito contribuisce all'audience de

La ricerca del corpo di Jones Akwasi Aboagye è durata un giorno intero. Il ragazzo di origini ghanesi, residente a Parma, era arrivato in Versilia con alcuni amici per trascorrere una domenica al mare. Alle 12.40 si è tuffato dal pontile. Subito si è capito che qualcosa era andato storto, visto che il ragazzo non riaffiorava. Chiamati i soccorsi, sono iniziate le ricerche, andate avanti fino al pomeriggio di lunedì. L’autopsia spiegherà le ragioni della morte. Al momento si ipotizza che possa aver avuto un malore appena entrato in acqua.

Alle ricerche hanno partecipato diversi uomini, tra guardia costiera, protezione civile, sommozzatori dei vigili del fuoco di Livorno e Firenze, carabinieri e bagnini della zona. È intervenuto anche l’elicottero Drago dei vigili del fuoco di Arezzo.

Jones giocava a calcio in terza categoria, nell’Inter Club Parma. Era un buon attaccante, desideroso di emergere. La sua squadra l’ha voluto ricordare, su Facebook, con un lungo e commovente post a lui dedicato.

Il dolore del sindaco di Forte dei Marmi

“Sono profondamente addolorato per questa tragedia”, ha detto il sindaco di Forte dei Marmi Bruno Murzi. “Una giovane vita spezzata sull’inizio del proprio cammino da uomo. Sono state ore di angoscia quelle trascorse tra domenica e lunedì, ore di impotente attesa, per noi e per la famiglia accorsa a Forte dei Marmi con cui siamo stati in contatto costantemente. Tutte le forze sono state messe in campo per cercare il giovane fino al momento terribile del suo ritrovamento. Non possiamo che partecipare all’inconsolabile dolore della sua famiglia, stringendoci intorno a loro. La nostra comunità è stata e gli è più che mai vicina. Ringrazio chi instancabilmente ha contribuito alle ricerche e l’albergo Nautilus che con grande accoglienza e disponibilità ha ospitato la famiglia”. 

Il ricordo dell’Inter Club Parma

Proprio ieri ti avevamo cercato per rinnovare la visita medica per la prossima stagione ma non rispondevi… poi la drammatica telefonata con tua mamma ci ha fatto capire nel giro di pochi minuti che quel ragazzo che non si trovava dopo il tuffo dal pontile di Forte dei Marmi eri tu… Per un paio di ore abbiamo sperato che fosse un errore, che in realtà non fossi tu, che non era possibile che ti fossi allontanato così tanto da casa… poi la tragica notizia del ritrovamento del cadavere in mare e tutto si è fermato… Siamo sconvolti da una tragedia immane che ti ha portato via prima di tutto alla tua famiglia e poi alla tua seconda famiglia che era la nostra squadra di Terza Categoria… Non ci sono parole per descrivere tutto questo dolore e ci rimarrà per sempre il rammarico di non averti visto segnare il tuo primo gol con la maglia nerazzurra… Già la tua maglia… La tua ultima indossata la ritireremo per sempre e la consegneremo a tua mamma al tuo funerale… Eri una grande promessa del calcio e dopo una vita difficile non ti meritavi una fine così tragica, anzi avresti meritato di realizzare il tuo sogno di diventare calciatore… La famiglia dell’Inter club non abbandonerà mai la tua famiglia e organizzeremo un torneo in tua memoria e altre iniziative per ricordarti sempre!Continua a correre senza mai fermarti come facevi in campo e fai buon viaggio amico… RIP JONES

Jones Akwasi Aboagye

 

 

 

Write A Comment