Questo sito contribuisce all'audience de

Grande entusiasmo, a Prato, per il successo letterario di Sandro Veronesi, vincitore – per la seconda volta – del Premio Strega. Stavolta ha vinto con il romanzo “Il Colibrì“, edito da La nave di Teseo. Prima di lui solo Paolo Volponi aveva ottenuto per due volte l’ambito riconoscimento. Veronesi si è imposto con ben 605 voti (pari al 91,6%). Al secondo posto Gianrico Carofiglio con “La misura del tempo” (132 voti), terza Valeria Parrella con “Almarina” (86 voti). Il risultato comprende i voti dei 400 “Amici della domenica”, di 200 votanti all’estero selezionati da 20 Istituti italiani di cultura, 40 lettori forti selezionati da 20 librerie indipendenti e 20 voti collettivi di biblioteche, università e circoli di lettura (15 i circoli coordinati dalle Biblioteche di Roma), per un totale di 660 aventi diritto.

“Dedico questo premio alla mia famiglia – ha detto Veronesi subito dopo la vittoria – ai miei figli, a mia moglie, ai miei fratelli, ai miei amici, che mi hanno sostenuto e che hanno votato il libro, al mio editore, Elisabetta Sgarbi, e anche a Umberto Eco, che è stato generoso fondando la casa editrice La Nave di Teseo”.  Su Twitter il regista Giovanni Veronesi, fratello di Sandro, con ironia tutta toscana ha festeggiato in questo modo: “Immì fratello ha vinto du vorteeeeeeeeeeeee”.

Il sindaco di Prato, Matteo Biffoni, preannuncia che la città è pronta a festeggiare il risultato straordinario conseguito dal proprio concittadino. “I nostri complimenti, anche a nome di tutta la città, a Sandro Veronesi. È stato particolarmente emozionante, in uno scenario stravolto dalle restrizioni post Covid, apprendere in diretta di quel che ci eravamo limitati a sperare”. Prato ha un feeling speciale con il Premio Strega: oltre alle due vittorie di Veronesi (nel 2006 il successo arrivò con “Caos calmo”), infatti, bisogna ricordare anche quello di Edoardo Nesi nel 2011 con “Storia della mia gente”.

Veronesi tornerà nella sua Prato mercoledì 15 luglio, alle ore 21.15, per presentare il romanzo, intervistato da Stefano Coppini per la rassegna “Libri d’Italia”. L’incontro, organizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune e dalla Provincia di Prato, in collaborazione con Kiwanis Club, sarà un’occasione per conoscere “Il Colibrì” ma anche per festeggiare lo scrittore, fanno sapere dal Comune. L’evento del 15 luglio si terrà al Museo del Tessuto.

 

Write A Comment