Questo sito contribuisce all'audience de

Come avevamo anticipato è Susanna Ceccardi il nome su cui Salvini ha deciso di puntare per le elezioni regionali in Toscana. Sarà l’eurodeputata della Lega a guidare il centrodestra per provare a strappare la “roccaforte rossa” al centrosinistra, che si presenta con Eugenio Giani. L’annuncio è stato fatto dal coordinatore della Lega in Toscana, Daniele Belotti, con una diretta Facebook: “La Lega Toscana propone una candidatura giovane e competente come Susanna Ceccardi”. L’ex sindaco di Cascina (Pisa) ha detto che “ci aspettano mesi impegnativi, so che dovrò fare sacrifici ma lo faccio, in primis con l’ammirazione verso i sacrifici di Matteo Salvini, e quelli di tutti i militanti. Credo che il mio sarà un piccolo sacrificio rispetto a quelli di tante persone”.

Dopo aver sottolineato l’importanza di “allargare la coalizione alle forze civiche”, Ceccardi ha detto che la “regione Toscana ha bisogno vitale di cambiamento: le ultime leggi approvate in Regione si sono rivelate tutte fallimentari, soprattutto le più importanti”. E le ha elencate: “Sulla sanità, sul sistema dei rifiuti su cui non hanno avuto alcuna progettualità. Sulle infrastrutture: non sono stati in grado di fare un’opera pubblica degna negli ultimi 10 anni; abbiamo problemi infrastrutturali gravissimi, loro non riescono a fare nulla e danno la colpa a noi”.

L’europarlamentare della Lega sottolinea che la maggioranza toscana non riesce a dare risposte “a quella che era la sinistra, e che oggi vota Lega: questa Regione di sinistra a parole, ma che non aiuta chi ha bisogno nei fatti, deve essere smascherata. Noi – ha detto la Ceccardi – proponiamo un programma di sviluppo, che proporremo agli alleati e su cui troveremo certamente un accordo, perché insieme a loro stiamo governando bene, guidiamo sei Comuni su dieci in questa regione, e in questi comuni stiamo facendo il cambiamento”.

Ceccardi si è soffermata anche sull’emergenza coronavirus, sottolineando che “rende difficile la campagna elettorale, come si fa a parlare di campagna elettorale quando c’è questo problema che sovrasta tutto? Probabilmente le elezioni verranno rimandate, verranno spostate, però noi crediamo che il popolo toscano supererà questo momento di crisi e di difficoltà come ha sempre saputo fare. Ed è per questo che dobbiamo guardare al futuro e alle proposte per i prossimi anni. Noi – ha spiegato l’eurodeputata – abbiamo presentato in Regione delle proposte per aiutare le famiglie e le imprese in questa emergenza. Una detassazione, per le imprese che soffrono di più, come negozi e alberghi. Dobbiamo superare questa emergenza pensando a tutelare la salute pubblica ma anche al rilancio e a dare una mano a queste persone che adesso sono in difficoltà. Queste proposte di buon senso – ha ricordato Ceccardi – le abbiamo presentate alla Giunta e al Consiglio e in questi casi non c’è da fare divisioni politiche. Non vogliamo metterci il cappello, vogliamo che queste siano proposte anche condivise della Toscana e pensiamo che fare un lavoro in questo caso di insieme, di unanimità sia la cosa migliore da fare per i cittadini. Quindi – ha concluso – un appello di buonsenso alla maggioranza che governa questa regione, perché noi il buonsenso ce lo mettiamo e lo vorremmo mettere al governo dei prossimi cinque anni”.

Dopo qualche ora dall’annuncio ufficiale Ceccardi ha scritto questo post sulla propria bacheca Facebook:

Oggi è una giornata importante. La Lega Toscana ha creduto in me e ha voluto fare il mio nome all’unanimità a Matteo Salvini come candidata alla presidenza della Regione Toscana. I miei concittadini sperano in una classe politica migliore, che sappia rappresentare i bisogni di chi lavora e magari il lavoro lo ha perso, delle persone che vogliono curarsi in strutture efficienti, che vogliono avere una Toscana ben collegata e con infrastrutture all’altezza, un sistema di asili che permetta alle donne di donne di poter lavorare senza rinunciare alla famiglia. Non è semplice, ma credo di poter far meglio di chi ci ha governato per tutti questi anni. Dico quel che penso, non ho timori riverenziali, combatto il sistema di potere del PD da anni. Forse anche per questo a qualcuno non piaccio. Però ho dei valori. Quello della lealtà, soprattutto alle mie idee e alle persone che credono in me. Oggi comincia una grande sfida… E i primi che voglio ringraziare sono quelli che di sicuro mi sosterranno qualsiasi cosa succeda: la mia famiglia, le persone che in questi anni mi sono state vicine e mi hanno infuso coraggio. Grazie a voi amici. Per noi le sfide impossibili diventano solo difficili, e so che ce la metteremo tutta.

La Toscana e le altre regioni al voto

Nel risiko delle candidature nelle sette Regioni al voto a breve (salvo rinvii per l’emergenza coronavirus) la scelta di Salvini di “prendersi” il candidato in Toscana fa pensare alla rinuncia in altre regioni, lasciando spazio, quindi, alle richieste degli alleati. Questa scelta dovrebbe significare, quindi, il via libera (anche per la Lega) a Raffaele Fitto (per FdI) in Puglia e Stefano Caldoro (per Forza Italia) in Campania. Resta concreta, però, l’ipotesi di un rinvio in autunno delle elezioni regionali.

 

Write A Comment