Questo sito contribuisce all'audience de

Alcuni giorni fa a Pisa un borseggiatore ha tentato di non farsi arrestare facendo finta si sentirsi male e lasciandosi cadere a terra. E ai carabinieri che erano pronti ad ammanettarlo ha detto che aveva il coronavirus. Evidentemente deve aver pensato che, sparandola grossa, li avrebbe convinti a desistere. Invece i militari non se la sono bevuta e, dopo aver chiamato i soccorsi sanitari, hanno smascherato l’uomo.

“Ho il coronavirus”, avrebbe detto ai carabinieri il 24enne, un italiano di Massa residente a Pisa, per provare a spaventali. Quando nel giro di poco tempo è arrivata l’ambulanza, il giovane ha cambiato idea, dicendo di sentirsi meglio. Forse per paura di essere smascherato, o forse perché si è reso conto che a quel trucchetto non poteva credere nemmeno un bambino.

Secondo quanto scrive La Nazione non è la prima volta che il giovane finisce nei guai, sempre per lo stesso motivo: cerca di rubare. Stavolta l’hanno colto sul fatto dai carabinieri, che si trovavano vicini alla stazione ferroviaria. Il 24enne, che si trovava con la compagna, una moldava sua coetanea, da poco aveva tentato di rubare su un bus di linea, prendendo di mira un turista brasiliano. aveva appena tentato un furto su un autobus di linea, vittima un turista.

Davanti al gip del tribunale di Pisa i militari hanno riferito il bizzarro stratagemma utilizzato dal giovane per tentare di non farsi arrestare. Dopo aver convalidato l’arresto il giudice ha disposto, nei confronti del borseggiatore, l’obbligo di presentazione in caserma.

Write A Comment