Questo sito contribuisce all'audience de

Alla fine ha avuto ragione il sindaco di Livorno, che nei giorni scorsi aveva fatto pressioni affinché il patron Aldo Spinelli vendesse la società. Il Livorno calcio passa di mano dopo venti anni. Nell’arco di una settimana verrà definito il passaggio delle quote all’imprenditore olandese Majd Yousif, capo dell’azienda “Share’n go” (auto elettriche a noleggio diffuse in diverse città). L’era Spinelli si chiude grazie anche alla mediazione del primo cittadino, in un momento davvero drammatico per il club, all’ultimo posto in classifica in Serie B con soli 13 punti.

Il sindaco Luca Salvetti era presente all’incontro, avvenuto a Genova, tra Spinelli e Yousif, presidente e ceo della Sharengo free mobility. Negli uffici del Gruppo Spinelli a Genova è stato raggiunto l’accordo per il passaggio del 100% delle quote, “secondo le condizioni – precisa Salvetti – che nelle scorse settimane mi erano state indicate dalla proprietà del sodalizio amaranto. Il dottor Majd Yousif ha confermato la sua volontà di acquisto concordando tutte le clausole richieste dalla famiglia Spinelli. La parola adesso passa alle procedure legali che nelle prossime ore porteranno alla formalizzazione dell’intesa. È con grande soddisfazione che ho assistito alla conclusione dell’accordo che salvaguardia prima di ogni altra cosa il futuro del titolo sportivo di una squadra che è patrimonio della città di Livorno”.

Per il passaggio delle quote si parla di una cifra che supera i due milioni di euro , con una parte fissa (anticipo a garanzia più i costi per la gestione fino a giugno) e una variabile legata alla permanenza, o meno, in Serie B.

Chi è Majd Yousif

Con una laurea in medicina in tasca, il cinquantenne Yousif  ha la cittadinanza olandese anche se la sua famiglia ha origini libanesi. Suo padre ha costruito una fortuna operando nel trasporto del petrolio. Le attività di Yousif spaziano dalle auto elettriche in condivisione ai ristoranti, fino alle cliniche dentistiche.

Spinelli, dal Genoa al Livorno

Attivo nel settore dei trasporti e della logistica portuale, Spinelli rilevò il Genoa calcio nel 1985, guidandolo per tredici stagioni, con una bellissima partecipazione alla Coppa Uefa, arrivando in semifinale (persa con l’Ajax) nel 1992. Ceduta la squadra del Grifone nel 1997, due anni dopo Spinelli acquistò il Livorno, che militava in C1. In cinque anni portò gli amaranto in Serie A, centrando una storica qualificazione in Coppa Uefa nel 2006. 

 

 

Write A Comment

Preferenze di Privacy

Necessario

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l’accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

PHPSESSID, gdpr[allowed_cookies], gdpr[consent_types],

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L’intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

PREF, VISITOR_INFO1_LIVE, YSC, act, c_user, datr, fr, pl, presence, sb, wd, xs
PREF, VISITOR_INFO1_LIVE, YSC
act, c_user, datr, fr, pl, presence, sb, wd, xs

Statistica

I cookie statistici aiutano i proprietari di siti Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e riportando informazioni in modo anonimo.

_ga, _gid
_ga, _gid

Preferenze

I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione in cui ti trovi.

_OneSignal_session, __cfduid,
_OneSignal_session, __cfduid,