Questo sito contribuisce all'audience de

Un terzo di gin, un terzo di Campari e un terzo di Vermut rosso: è questa la ricetta del Negroni, cui ovviamente bisogna aggiungere il ghiaccio e mezza fetta di arancia. Cocktail tra i più famosi al mondo, fu inventato cento anni fa a Firenze dal conte Camillo Negroni. Secondo la tradizione fu lui a chiedere al barista del Caffè Giacosa di Firenze di preparargli un nuovo cocktail, una variazione dell’Americano che era solito prendere, aggiungendo del gin in sostituzione del seltz. Assaggiatolo si accorse subito che era molto buono e da lì in avanti il drink fu conosciuto come “l’Americano alla moda del conte Negroni”, poi più avanti semplicemente Negroni. Sul nome del barista che lo preparò c’è ancora un dubbio: c’è chi sostiene che fosse Fosco Scarselli, altri invece fanno il nome di Angelo Tesauro.

Per festeggiare i cento anni di questa intuizione quest’anno la “Negroni Week” arriva anche a Firenze: sette giorni di eventi che coinvolgono bar, ristoranti e rivenditori. Sono stati coinvolti questi locali: Rasputin, Bitter Bar, Colle Bereto Lounge Bar, Locale, Love Craft, De Plek, Habitat, Caffè Gilli, The Fusion Bar & Restaurant e Empire Rooftop View American Bar & Pool.

 

Foto: Wikipedia

Author

Write A Comment

Preferenze di Privacy

Necessario

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l’accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

PHPSESSID, gdpr[allowed_cookies], gdpr[consent_types],

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L’intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

PREF, VISITOR_INFO1_LIVE, YSC, act, c_user, datr, fr, pl, presence, sb, wd, xs
PREF, VISITOR_INFO1_LIVE, YSC
act, c_user, datr, fr, pl, presence, sb, wd, xs

Statistica

I cookie statistici aiutano i proprietari di siti Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e riportando informazioni in modo anonimo.

_ga, _gid
_ga, _gid

Preferenze

I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione in cui ti trovi.

_OneSignal_session, __cfduid,
_OneSignal_session, __cfduid,