Questo sito contribuisce all'audience de

Da poco restaurato come si deve il monumento livornese a “Canapone” (il granduca Leopoldo II) è stato imbrattato. Il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, ha manifestato il proprio disappunto e su Facebook, oltre a pubblicare le foto, ha scritto: “Un paio d’ore fa qualche ‘fenomeno’ ha pensato bene di imbrattare il basamento del Canapone appena restaurato in piazza XX settembre. L’ennesima manifestazione di arroganza, disprezzo per la città, per i monumenti e la storia di Livorno e per i soldi dei cittadini. Parecchie persone hanno visto l’autore di questo sfregio e noi abbiamo immediatamente denunciato il fatto alla polizia municipale. Mi auguro davvero che venga individuato, sanzionato e denunciato per imbrattamento. Ma soprattutto mi auguro che il giudice lo condanni a riparare al danno causato: poter pubblicare qui una sua foto con in mano spugna e solventi sarebbe un giusto risarcimento”.

Impossibile dare torto al primo cittadino di Livorno. Così come, purtroppo, è impossibile tenere sotto controllo, 24 ore su 24, ogni angolo delle nostre città. Ma bisogna smettere mai di lottare contro l’inciviltà.

Il monumento, realizzato da Paolo Emilio Demi, era stato riportato allo splendore iniziale dopo un restauro terminato pochi mesi fa, grazie al Comune di Livorno e al Soroptimist International d’Italia (Club di Livorno).

Una storia nella storia. La statua di Leopoldo II è mutilata (ha il naso rotto ed entrambe le mani mozzate) perché il 6 maggio 1849, durante i moti insurrezionali, i livornesi la buttarono giù. Per evitare altri danni la statua fu spostata nel porto Mediceo, dove rimase seppellita oltre un secolo. Poi fu collocata in piazza XX Settembre, dove per anni rimase semi nascosta dalle baracche del vecchio mercatino americano.

 

 

 

Author

Write A Comment

Preferenze di Privacy

Necessario

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l’accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

PHPSESSID, gdpr[allowed_cookies], gdpr[consent_types],

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L’intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

PREF, VISITOR_INFO1_LIVE, YSC, act, c_user, datr, fr, pl, presence, sb, wd, xs
PREF, VISITOR_INFO1_LIVE, YSC
act, c_user, datr, fr, pl, presence, sb, wd, xs

Statistica

I cookie statistici aiutano i proprietari di siti Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e riportando informazioni in modo anonimo.

_ga, _gid
_ga, _gid

Preferenze

I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione in cui ti trovi.

_OneSignal_session, __cfduid,
_OneSignal_session, __cfduid,