Questo sito contribuisce all'audience de

Arte, cultura, natura… la Toscana ha molto da offrire. Moltissime persone, però, scelgono di trascorrere una vacanza nella nostra Regione per un altro motivo: le cose buone da mangiare (e da bere). Nel Rapporto sul turismo enogastronomico italiano 2019, presentato a Milano, si legge che tra le regioni più apprezzate dai turisti italiani per una vacanza all’insegna del buon cibo figurano Sicilia, Toscana ed Emilia Romagna, mentre Napoli, Roma e Firenze sono le città che hanno riscosso il maggiore consenso. Il 92% dei turisti enogastronomici che ha fatto una vacanza con questa motivazione primaria negli ultimi tre anni ha scelto una località del Belpaese. Di questi solo il 17% è stato anche all’estero, mentre il rimanente 8% ha compiuto una vacanza enogastronomica esclusivamente in un paese straniero. Per quanto riguarda l’estero, Spagna e Francia sono i paesi più graditi dai turisti italiani con Parigi, Barcellona e Madrid indicate tra le città straniere. Tra i turisti enogastronomici le regioni più amate sono invece Sicilia, Toscana e Puglia.

L’indagine condotta su 99 tour operator stranieri che hanno partecipato alle due principali fiere italiane del settore (Good Italy 2017 Workshop e Biteg 2017) mostra un interesse degli operatori verso l’Italia del cibo e del vino: 61 tour operator (pari al 62%) hanno nella propria offerta pacchetti a tema enogastronomico con destinazione l’Italia; la maggior parte è costituita da operatori tedeschi (23%) e statunitensi (18%). Tra le destinazioni maggiormente proposte, spiccano la Toscana (presente nel catalogo di offerta del 72% degli operatori considerati) e il Piemonte (59%).

Write A Comment