Questo sito contribuisce all'audience de

Giornata conclusiva dei laboratori organizzati dal “Centro San Marco di Pisa” in tre classi delle scuole Fucini. Fase sperimentale del Progetto Solidarietà in rete “I care”, che comprende anche il supporto scolastico a venti bambini che frequentano le scuole medie e l’attività di ascolto presso lo sportello in via Carlo Cattaneo 22. Le attività sono offerte gratuitamente. Gli organizzatori rivolgono a tutti un invito: “Venite a vedere non costerà niente! Vi aspettiamo”. L’appuntamento è martedì 5 giugno alle ore 10 presso la Stazione Leopolda di Pisa.

Programma della giornata:

– Rappresentazione teatrale “Il virus di Calandrino”, a cura della classe II G (professoressa Barbara Ricciardi);
– Cortometraggio “RacCorti, Emozioni in 4 stagioni”, a cura della classe II C (professoressa Marta Trafeli e Barbara Valdiserri);
– Cortomertraggio “Emozioni e relazioni in corso”, a cura della classe III C (professoressa Rita Pippi e Berbara Valdiserri).

I lavori saranno aperti dalla presidente del Centro San Marco, Paola Viegi. Seguiranno gli interventi della dottoressa Emanuela Laquidara (psicologa psicoterapeuta), curatrice del progetto peer-to-peer, e della dottoressa Alessia Capezzoli (educatrice del Centro), facilitatrice del progetto peer-to-peer.  Le conclusioni sono affidate a Floridiana D’Angelo, dirigente scolastico I.C. Fucini Pisa.

“Il Centro San Marco – ci racconta la presidente Paola Viegi – da oltre 10 anni si offre alla comunità pisana con le proprie attività, nel tentativo di alleggerire le famiglie nella loro quotidianità, attraverso l’aiuto, la condivisione e l’ascolto. Ogni anno vinciamo la scommessa di esserci, anche se ci piacerebbe poter fare di più’. Ciò che rende speciale il Centro sono le persone che vi svolgono volontariato, perché sono spinte dall’amore e dalla gioia di dare. Un grazie sincero va a loro ma anche alle professoresse e alla Dirigente dell’Ic Fucini, che hanno creduto in noi”.

Write A Comment