Questo sito contribuisce all'audience de

Non ha deluso le aspettative il Gioco del Ponte, con migliaia di persone assiepate sulla spallette dell’Arno, oltre che sulle tribune, per seguire le mitiche sfide al carrello. Ha vinto Tramontana, con l’ultima sfida decisiva che ha visto prevalere San Michele su San Martino, portando il risultato sul 4-1. Inutile, per Mezzogiorno, il successo di Sant’Antonio su Santa Maria, che ha chiuso il risultato finale sul 4-2.

Grande entusiasmo tra il pubblico, con il corteo storico che ha aperto le danze, nel tardo pomeriggio, accendendo le polveri del Gioco del ponte. Un corteo davvero spettacolare, con oltre settecento figuranti, di cui decine a cavallo.

Belle e graditissime dai numerosi pisani sparsi nel mondo le dirette streaming di 50 Canale e Radio Incontro (su Facebook).

Le sfide al carrello

1) Dragoni contro Calci, vittoria a Calci dopo 9 minuti e 19 secondi;
2) San Francesco batte San Marco dopo 1 minuto e 15 secondi;
3) I Mattaccini piegano i Delfini in 1 minuto e 27 secondi;
4) Vittoria dei Satiri contro i Leoni in 5 minuti e 33 secondi;
5) Sfida decisiva: San Michele batte San Martino in 15 minuti e 29 secondi;
6) Santa Maria contro Sant’Antonio, vince Sant’Antonio in tre minuti e 8 secondi.

Ci piace ora ricordare i motti della Magistrature (sei per parte) in cui è divisa la città.

Parte di Tramontana

Santa Maria: “Alla giornata”
San Francesco: “M’arde d’onor la fiamma”
San Michele: “Melius est dare quam accipere”
Mattaccini: “Vincere bisogna”
Satiri: “Vecchio e decrepito io sono ma portami rispetto o ti bastono”
Calci: “Numquam retrorsum”

Parte di Mezzogiorno 

Sant’Antonio: “Pisa a pugnare invitta, a vincer nata”
San Martino: “Pisa tremar fa l’acque e la terra”
San Marco: “Forte Pisa alle prove”
Leoni: “Virtus unita fortis”
Dragoni: “Sum felix, velix”
Delfini: “Senza temer tempesta”

 

Foto in alto da Twitter @PisaInformaFlash

 

Write A Comment