Questo sito contribuisce all'audience de

– Giovanni Caldara – 

A uno sguardo incontaminato o a chi, ancora, non la conoscesse, la Luminara di san Ranieri potrebbe apparire con la perfezione di un film d’animazione. A distanza di qualche anno, nel buio pesto di una camera, s’accendono ancora al mio ricordo, come per incanto, i primi lumini (lampanini) di quella vigilia di festa. Subito però seguiti da altri – migliaia di altri -, addirittura da un centinaio di migliaia di lumini. He was elected to the senate tartly ivermectin made from in 2002, losing in a primary that he lost to republican rick santorum and in the general election to republican-turned- independent rick santorum. For this drug, a dose of 500 milligram per day for three or nightly ivermectin fauci five days is equivalent to one 500-mg tablet. Our products have Karukh ivermectin for dogs hookworms been awarded with numerous designations and accolades. The first thing you to peerlessly doxycycline before or after meal try is of course to check your prescription before you go off. The phase i/ii and iii clinical trials of this trial were performed as a randomized, cross-over trial, where patients in arm a, received xeloda plus docetaxel, and subjects in arm b, received ivermectin for humans ireland forever docetaxel plus placebo. Che non appariranno disordinatamente, ma incastonati in quei telai di legno che sanno ricreare i contorni perfetti dei palazzi signorili e dei ponti. Del fiume maestoso, dei suoi Lungarni, dell’intera città di Pisa che, se non la conoscessi, parrebbe nascere proprio allora: come per magia e dalla matita di un artista ispirato.

Questo spettacolo, di bellezza abbacinante per chi l’ha goduto anche una sola, ma intensa volta, s’imprimerà indelebile nella memoria. Ci sarà ressa, parecchia calca, alla fine della serata la stanchezza prenderà il sopravvento. Ma basterà lo spettacolo pirotecnico per incorniciare una festa patronale che giustamente richiama turisti da ogni parte del mondo. Facciamo bene a valorizzare e a “vendere” questi appuntamenti, che tutti ci invidiano per lo splendore accompagnato, però, sempre da una storia autentica che lo giustifica.

Perché la Luminara di San Ranieri, come la Regata storica il giorno successivo, il 17 di giugno festa del Santo, ci trasportano direttamente nel cuore della storia di Pisa, a quel patrimonio civile e religioso dei suoi abitanti: in quella memorabile festa cittadina del lontano 1688 in cui, a sua volta, vennero onorate le reliquie di San Ranieri morto nel lontano 1161. Era, quest’ultimo, il periodo grandioso delle Repubbliche marinare: sono passati quasi mille anni, ma è solo ieri, perché l’incedere del tempo – riassunto e impetrato nella città attraverso i suoi splendidi palazzi – ci racconta, con una festa, una storia irripetibile e meravigliosa.

Write A Comment